Zaino Eagle Creek Global Companion 65 Litri | recensione

Chi ha detto che lo zaino da viaggio è la casa ambulante del viaggiatore probabilmente parlava dell’Eagle Creek Global Companion 65. Il design e l’organizzazione fanno proprio pensare ad una casa con gli spallacci, e in effetti lo consiglierei a chi parte con solo il biglietto di andata, magari in cerca di lavoro o in cerca di una nuova vita.

Zaino Eagle Creek Global Companion 65 Litri | Video

Design e Specifiche 

Zaino Eagle Creek Global Companion 65 Litri

Questo Zaino da viaggio è uscito da poco rispondendo alle richieste dei viaggiatori moderni ( e malati per l’organizzazione). 

lo zaino Global Companion 65 è senza dubbio uno degli zaini da viaggio migliori sul mercato. 

Eagle Creek ha combinato l’organizzazione di una valigia con il comfort e la versatilità di uno zaino, ma non è solo una valigia con spallacci e cinturone lombare ma un vero e proprio zaino da viaggio “on the road”.

Nel dettaglio come l’accesso dall’alto e frontale ( in aggiunta all’accesso in stile valigia), nei punti di aggancio esterno, nella tasca elastica frontale e nella Rain cover che si trasforma in una borsa per imbarcare il bagaglio si nota l’esperienza e gli anni di viaggio dietro al design di questo zaino.

Lo zaino Global Companion 65 si apre in due come una valigia per facilitare il carico e l’organizzazione dei vestiti e dell’attrezzatura. 

La meta più vicina alla schiena potrà, una volta chiuso lo zaino, essere aperta dall’alto e la metà più esterna offre un ampia apertura frontale.

La facilità di accesso al carico non è la sola cosa che rende questo zaino così utile per un viaggiatore. 

Tre tasche frontali di cui due con tasche interne ottimizzano l’organizzazione dei piccoli oggetti. Una tasca elastica esterna, quattro punti di aggancio per moschettoni e quattro cinghie di compressione aumentano la versatilità dello zaino dando la possibilità di trasportare oggetti di vario genere all’esterno dello zaino ( si se sei ossessivo compulsivo per l’ordine e l’organizzazione questo è il tuo zaino! 🙂 ).

Come se non bastasse lo Zaino Eagle Creek Global Companion arriva già equipaggiato con una Rain Cover che può essere chiusa completamente per proteggere l’imbracatura dello zaino!.

Questo versatilissimo zaino e persino dotato di un’imbracatura regolabile di ottima qualità, sia da uomo che con forme specifiche per il corpo femminile !!!

E qui due dati piu technici :

SIZE:13.25 x 26 x 12.25 in | 35 x 66 x 31 cm
VOLUME:4150 cu in | 68 L
WEIGHT:5 lbs 2 oz | 2.33 kg

Tutte le Caratteristiche

E qui ci sono di sicuro due cose di cui parlare :)…. Fatevi un giro con me !

  1. Organizzazione e accessibilità portata ad un altro livello YEAH!

 Come spiegato prima la divisione in due metà con più accessi è una manna dal cielo!

Potrete riempire , organizzare e svuotare lo zaino come una valigia e poi accedere a tutto ciò che vi serve “on the go”.

 Lasciate la vostra macchina fotografica reflex in cima allo scompartimento accessibile dall’alto e non perderete mai uno scatto, mettete il vostro zainetto per uso giornaliero in fondo allo scompartimento esterno e tramite l’accesso esterno lo troverete subito lì pronto per la prossima avventura.

C’è una tasca imbottita per il computer, due tasche con divisione interna per i piccoli oggetti che vi serviranno spesso durante ogni spostamento e una tasca per il portafoglio o altri oggetti di uso frequente!.

Tasca interna per calze e mutande ? Check! Tasca sul cinturone lombare? Check! Tasca esterna per la giacca ? Check! (…non suono troppo come la pubblicità delle scarpiere slim?! Dì addio alle scarpe in disordine!! 😀 )

In pratica se per voi l’organizzazione è più che una comodità un bisogno morboso questo e lo zaino per voi! 🙂

2. Super Rain Cover !!! 

Quante volte imbarcando lo zaino avete coperto gli scarponi , il sacco a pelo o qualsiasi altra cosa lasciata all’esterno dello zaino sperando che non vi dessero problemi? E… vi è mai successo di arrivare a destinazione, prendere lo zaino e scoprire che uno spallaccio e stato danneggiato durante il trasporto ? ( si che sfiga eh!?) 

Con questa Rain cover che può essere chiusa per trasformare il tutto in una “sacca da volo ” vi potrete dimenticare di questi inconvenienti! 

3. A prova di Lupen ! ( se non sai chi è Lupen probabilmente sto diventando vecchio…)

Molto semplicemente, lo zaino può essere chiuso con dei lucchetti per impedire ai cattivi di rubarti i giocattoli :).

Una piccola cosa da farvi notare è che, a causa dei punti di accesso multipli, ci vogliono un bel po’ di lucchetti (tipo 3) per chiudere tutti gli scompartimenti, il che può essere noioso.

4. Imbracatura regolabile da uomo o donna!

Uno zaino che si rispetti deve aiutarti a trasportare il carico senza spaccarti la schiena! Lo Zaino Eagle Creek Global Companion è uno zaino molto grosso ma con un sistema di trasporto più che dignitoso!.

Prima di tutto può essere acquistato in versione Uomo e Donna ed entrambi, oltre alle forme ergonomiche specifiche per il sesso selezionato, possono essere ulteriormente personalizzati regolando la lunghezza del torso. 

5. Tasche! Tasche ! tasche !

Eccovi la lista completa delle tasche esterne dello zaino :

  1. Tasca elastica per una bottiglia d’acqua sulla destra
  2. Tasca superiore per accesso veloce
  3. Tasca a scompartimento di sinistra con tasca interna e portachiavi
  4. Tasca a scompartimento di destra con tasca interna
  5. Tasca elastica externa

6. Rientra nelle direttive per i bagagli a mano !!
Viaggiare Carry-on vi cambierà la vita, i vantaggi sono tantissimi e un buon zaino che rientri in queste direttive e tra i migliori acquisti che possiate fare.

Zaino Eagle Creek Global Companion | Pro e Contro 

Pro

  • Accesso in stile valigia, con due scompartimenti principali 
  • Imbracatura  regolabile 
  • Qualità Eagle Creek
  • Transport Cover / Rain Cover
  • Accesso multiplo a tutti gli scompartimenti 
  • Diversi punti di attacco per l’attrezzatura 
  • Tasche, Tasche, Tasche a volontà
  • Tutte le zip possono essere chiuse con il lucchetto 

Contro

  • Non ha un daypack integrato.
  • La tasca per il computer non la userei quasi mai, tutti vogliamo avere il computer in uno zainetto che sta sempre con noi.
  • La necessità di piu luchetti può essere una noia.

Miglior Utilizzo e Consigli 

Lo Zaino Eagle Creek Global Companion è per chi ha bisogno chi ha TANTA roba e che ha dei problemi di organizzazione ossessivo compulsiva… AKA quasi tutti i viaggiatori che rimbalzano in giro per il mondo molto spesso.

La sospensione è di qualità, non ci sono dubbi, ma a causa del suo corpo largo e “valigioso” non è lo zaino per chi pianifica lunghe escursioni nella giungla o campeggi di più giorni camminando spesso e a lungo, un’altra volta, la sospensione è molto buona ma non è uno zaino da spedizioni!.

Se pensate di stare per lo più in ostelli e hotel e solo occasionalmente darvi al campeggio e all’autostop ce la farete senza problemi!.

Un buon consiglio è di mettere lo zaino piccolo (vuoto) nello scompartimento più esterno, facilmente accessibile dall’apertura a “botola” così che quando arriverete a destinazione non dovrete cercarlo per ore.

Spero di avervi portato un passo più vicino a scegliere lo zaino adatto al vostro viaggio!

Keep Travelling

Simo

Io sono un Viaggiatore

Mi chiamo Simone e sono un viaggiatore.

Sono sei anni che che viaggio, vivo e lavoro lontano dal piccolo paesino ligure dove sono cresciuto.

L’Australia mi ha insegnato a sfidare i miei limiti, l’Asia a vivere il momento, Il Sud America le potenzialità di una mente decisa e il Messico che la Tequila può farti dimenticare tutte queste cose e molto molto peggio! :D.

“ I veri viaggiatori partono per partire e basta: cuori lievi, simili a palloncini che solo il caso muove eternamente, dicono sempre “Andiamo”, e non sanno perché. I loro desideri hanno le forme delle nuvole”

 (Charles Baudelaire)

In questi anni ho imparato a viaggiare, ma sono sempre stato un viaggiatore.

Sei un viaggiatore se sei curioso, quando senti di dover toccare, gustare, vedere e vivere da te quei posti, cibi e profumi visti solo nei film.

Sei un viaggiatore se vuoi di più dalla tua vita, se vuoi essere il protagonista della tua storia e non un personaggio secondario nel libro di qualcun’altro.

Sei un viaggiatore se la monotonia di tutti i giorni ti fa’ sbiadire piano piano, e anche solo il pensiero di un avventura, invece, ti lascia il sorriso sulle labbra.

Perché essere un viaggiatore é molto di più che avere tanti stampi nel passaporto e delle storie assurde da raccontare agli amici.

Viaggiatori lo si è dentro, nel modo in cui si vede il mondo, in ciò che si vuole dalla vita e nel bisogno quasi morboso di scoprire sempre un po di più.

Il Viaggiatore & lo Zaino

“tutti prigionieri di un sistema di lavoro, produci, consuma, lavora, produci, consuma, ho negli occhi la visione di un’immensa rivoluzione di zaini, migliaia o addirittura milioni di giovani americani che vanno in giro con uno zaino, … , fanno ridere i bambini e rendono allegri i vecchi, … , tutti Pazzi Zen che vanno in giro scrivendo poesie che per puro caso spuntano nella loro testa senza una ragione al mondo e inoltre, essendo gentili nonché, con certi strani imprevedibili gesti ,continuano a elargire visioni di libertà eterna a ognuno e a tutte le creature viventi…“                                                                                          

(Jack Kerouac)

Una tra le più grandi relazioni che avrai in viaggio non sarà con il tuo amico di Liverpool conosciuto in una camera d’ostello ridotta tipo il giorno dopo project X.

Non sarà nemmeno con quella ragazza tedesca che ti ha rubato il cuore per qualche mese tra le spiagge del Caribe Colombiano.

Ma sarà con il tuo fidato zaino da viaggio, il tuo compagno d’avventure.

Sempre vicino al tuo letto, sempre mezzo pieno, pronto a ripartire in ogni momento.

Lui non dice mai di no a un viaggio, lui sta lì, seduto nella tua camera a ricordarti che là fuori c’è un mondo da esplorare.

Lo zaino del Viaggiatore è uno strumento sacro, il viaggio comincia nei sogni del viaggiatore ma è quando comincia a riempire lo zaino che diventa realtà.

Riempirai e svuoterà il tuo zaino mille volte, e ogni volta sarà come prendere un caffè con un vecchio amico

Con Lui fai il punto della situazione, pensi alle cose che vedrai e farai o alle persone che hai incontrato, le lezioni che hai imparato e come quel posto ti ha cambiato.

Porta solo le cose importanti, lascia un po di spazio per ciò che verrà, è meglio tenersi leggeri.

C’è quel che c’è e lo faremo bastare, se ti serve altro lo prenderai strada facendo.

E ditemi che farti lo zaino non ti insegna un po’ a vivere, che quando lo zaino è pronto… o lo sei anche tu, o ti dovrai aggiustare con ciò che hai.

Quando lo zaino è pronto, e gli ultimi abbracci sono stati scambiati, lo metti in spalla, e all’improvviso, tutto è come dovrebbe essere.

“Se fai un viaggio lungo sia leggero il tuo bagaglio:

sarai meno stanco e più disposto ad accogliere ciò che ti sarà donato ogni nuovo giorno.”

(Ezio Bianchi)

Perché la differenza tra un sognatore e un viaggiatore, è lo zaino!.

Il Viaggiatore on the road

“Seguite l’impulso del momento (senza programmare nulla, nel giro di otto ore) e salite su un aereo o fate il pieno alla macchina e partite. La meta non ha importanza. L’obiettivo è viaggiare con poco bagaglio, stendere le ali e mettere alla prova la vostra capacità di mollare tutto. Lanciarsi istintivamente in un’avventura e allontanarsi per un po’ dalla propria vita è una sensazione straordinaria di libertà”.

(Lynn Gordon)

Con lo zaino in spalla entri in un nuovo mondo, dove tutto è possibile, dove sei ciò che sei e ogni piccolo momento è emozionante.

Dal quel momento in poi, ogni sconosciuto potrebbe essere il tuo migliore amico o l’amore della tua vita.

Ogni discorso potrebbe portarti al lavoro dei tuoi sogni, a un’esperienza che risponde finalmente  alle tue domande o semplicemente passare 12 ore di volo chiedendoti se a quel punto sia completamente legale strangolare quel bambino che ha pianto dal momento in cui sei entrato in aereo :).

Il Viaggiatore assapora la libertà della strada, la semplice gioia di fare qualcosa di diverso e la consapevolezza che non sapendo dove sarai e che farai domani… tutto potrebbe succedere!.

Il ritorno a casa del Viaggiatore

“Non smetteremo di esplorare. E alla fine di tutto il nostro andare ritorneremo al punto di partenza per conoscerlo per la prima volta

(T. S. Eliot)

Puoi viaggiare per un mese, un anno o tutta la vita… non importa, un viaggiatore parte sempre e non torna mai.

Perché quando viaggi, quando viaggi davvero, non torni mai del tutto.

Una parte di te rimane lì, vicino a quell’Elefante in Thailandia, in quel letto d’ostello in Australia, su quella spiaggia in Colombia, un pezzo di te è rimasto li e ti busserà alla porta alle 8 del mattino, nel mezzo di un bar affollato.

Mentre le persone attorno a te vanno e vengono, prendono lo stesso caffè del giorno prima, e iniziano così un altro giorno che non verrà ricordato.

In quel momento, vedrai materializzarsi di fronte a te il Van dove hai vissuto per sei mesi con il tuo amico francese ,con cui comunicavi più a gesti che in inglese, e le spiagge dove hai passato la notte illegalmente guardando le stelle sdraiato sul tetto del Van.

Vedrai , come se fossi davvero lì, i corridoi di quel relitto affondato vicino alle coste del Messico, dove ti sei immerso solo tre mesi fa.

E poi la magia svanisce e ritorni lì, in quel bar, mentre il mondo continua con la sua frenesia, e tu … sorridi.

Perché quando parti una volta, parti per sempre e anche nei momenti più mondani, tra i discorsi ripetuti mille volte e le cose dette ma mai fatte, ci saranno sempre i tuoi ricordi e le cose che hai imparato in viaggio a rendere la tua vita, in qualche modo, speciale fra le tante.

E tu… sei un viaggiatore ?!

Potrebbe interessarti il libro: Sulla Strada di Jack Kerouac

10 Lezioni di vita che ho imparato da Sei anni di Viaggio

Il 26 Novembre 2012 sono partito per l’Australia, avevo vent’anni, un biglietto aereo, il mio zaino e duemila euro in tasca.
Quello fu il mio primo viaggio, volevo solo trovare un lavoro, godermi la vita e scappare dalla monotonia del mio piccolo paese dove abitavo. Quel primo passo, che doveva essere solo un viaggio di un anno, si trasformò in sei anni di avventure e molte più lezioni di vita.

Non avevo la più pallida  idea di come si sarebbero sviluppate le cose, di come la mia vita sarebbe cambiata per sempre.

Partire fu la miglior decisione che io abbia mai preso, la seconda, fu partire di nuovo.

Divenni Istruttore di subacquea e lavorai con Squali balena e Megattere per tre anni nel Nord Ovest dell’Australia , girai la Tasmania in Autostop, presi la licenza da paracadutista, visitai dei veri villaggi indigeni in Colombia, lavorai con degli Elefanti in Thailandia, insegnai Inglese in Vietnam e molto, molto altro.

Durante questi anni di viaggio non ho solo fatto cose incredibili, in ben tre occasioni sono finito senza una lira in tasca (0.42$ centesimi di dollaro Australiano la volta che e andata peggio), mi sono infettato con un corallo velenoso e sono quasi annegato surfando. 

Oggi sono in Perù, tra qualche giorno saranno esattamente passati sei anni da quando partii per quel fatidico primo viaggio, mi sono ritrovato a pensare a tutte le cose che ho imparato, a come sono cambiato in questi sei anni e all’incredibile numero di cose successe.

A volte, solo per un momento, faccio fatica a credere che tutte queste cose siano successe in soli sei anni e già mi emoziono pensando a tutte le avventure ancora da vivere!.

In questo articolo voglio parlarvi delle cose che ho imparato dai miei viaggi, alcune cose sono veramente personali, altre , sono verità che chiunque abbia viaggiato conosce e ha sperimentato almeno una volta.

#1 Lezioni di vita – Il Mondo è pieno di opportunità  

Una delle paure più grandi che avevo prima di partire per l’Australia era quella di non trovare lavoro, ma non solo in Australia, avevo paura che viaggiando avrei perso grandi occasioni lavorative, come essere in vacanza e che un giorno sarei tornato in Italia a dover fare qualsiasi lavoraccio mi capitasse.

Per me, e per molti altri viaggiatori incontrati in questi anni, fu proprio l’opposto.


Viaggiare ti da la possibilità di essere te stesso al 100%, di scoprire quello che ti piace veramente, ti porta davanti a molte occasioni e ti da il coraggio di provarci.

Dopo un anno e mezzo di viaggio , in cui provai sette lavori diversi, mi ritrovai a partecipare a un intership per diventare Dive master ( Guida Subacquea ) lavorando con i famosi Squali Balena mentre imparavo un mestiere da sogno.

La stessa compagnia mi offrì una Sponsor (un contratto lavorativo che ti permette di rimanere in Australia più a lungo) e mi mandò in Messico a imparare a operare degli elmi da palombaro di nuova generazione.

Durante i miei tre anni e mezzo a Ningaloo Whaleshark Swim imparai un mestiere, guadagnai bene, feci qualcosa che amavo e mi vennero offerti lavori ai Caraibi, in Nuova Zelanda, in Thailandia e a Perth.

Vi spiegherò dopo come ho trovato questo lavoro, ma ci tengo a dirvi che non sono l’unico che ha trovato un gran lavoro viaggiando, molti, tantissimi altri viaggiatori, che ho incontrato in questi anni, hanno storie simili.

Il Mondo è pieno di opportunità, provaci, credici, rischia e lavora duro, non andrà sempre bene, non mollare, chi ti ha detto che partendo perderai delle grandi occasioni lavorative ti ha detto una bugia.

Il Mondo è pieno di opportunità!

#2 Lezioni di vita – Non è MAI come te lo aspetti…

Senza dubbio è bello immaginarsi con lo zaino in spalla, camminando fra le strade di Bangkok, Sydney o un altro posto visto mille volte nei film.

Tutti voliamo con la fantasia prima di un viaggio, pensando alle mille cose che “capiteranno”… eccoti una sorpresa che renderà l’idea di un viaggio ancora più irresistibile! Non è MAI come te lo aspetti!

Se c’è qualcosa che ho imparato viaggiando è che le cose che succedono in viaggio sono spesso cose a cui non avremmo immaginato nemmeno nel nostro sogno più stravagante!.

Quando immagini di trovare un lavoro in una fattoria Australiana, non immagini di finire a vivere nella casa di una Porno Star in pensione, decorata con fruste e manichini con vestiti di pelle(… ha mi stavo dimenticando le porte segrete per legare la gente).

Quando immagini di “fare lo zaino “ per partire per un viaggio, non immagini di trovare qualcosa che avevi dimenticato di avere, e che quella cosa ti porterà a lavorare con squali e balene.

Quando vai a fare il volontario a casa di un signore in Colombia, che ha bisogno di aiuto nella fabbricazione di prodotti naturali, non immagini di finire a esplorare villaggi Indigeni completamente separati dalla civiltà, dove il tempo sembra essersi fermato da centinaia di anni.

Quindi, allaccia la cintura, e immagina comunque! La corsa sarà lunga e non sara MAI come te lo aspetti!

#3 Lezioni di vita – Non ho i soldi è una scusa

Ci sono molte “leggende Urbane” quando si parla di viaggiare, una di queste è che viaggiare sia costoso.

Uno dei miei obbiettivi in questo blog e insegnare alle persone che non è vero che ci vogliono tanti soldi per viaggiare, viaggiare può essere molto meno costoso che rimanere a casa. 

Viaggiando ti dovrai adattare, questo è il compromesso per viaggiare a lungo spendendo decisamente meno che a casa.

Il viaggio non e una vacanza, la privacy e le lasagne della Mamma sono un lusso che devi dimenticare. 

Sei un viaggiatore ora, le tue gioie arriveranno dal vivere in 12 in un dormitorio con gente di tutto il mondo, dal sopravvivere a “two minutes noodle” o pasta al tonno per mesi ma vivere a Sydney, dal fare un viaggio in macchina con due tizi pazzi incontrati due mesi prima, la macchina si romperà almeno una volta al giorno, ma che importa quando puoi farti dei fagioli al lato della strada con un fornellino da campeggio!?

Lo spirito di adattamento è la differenza fra un turista e un viaggiatore

Più ti adatti meno cash ti servirà, più a lungo viaggerai.

E non pensare che viaggiando squattrinato perderai molte occasioni, io ho nuotato con i delfini rosa dell’amazzonia gratuitamente, ho nuotato con le foche gratuitamente, ho vissuto con degli elefanti gratuitamente, ho visitato spiagge da sogno e giungle da National Geographic per una manciata di euro o gratuitamente!

Non ho i soldi e una scusa, adattati, sfida te stesso e parti!.

#4 Lezioni di vita – Le cose non vanno sempre come vorresti

Non ti mentirò, le cose non vanno sempre bene, non sono tutti arcobaleni e unicorni.

Come ho detto prima, sono finito senza un nichelino in tasca più di una volta e anche peggio.

L’inesperienza, la gioventù, la birra e il destino ti metteranno nei casini, saranno lezioni di vita che non scorderai mai e che ti renderanno una persona migliore, ma quando succedono ti crollerà il mondo addosso.

Se viaggerai , inevitabilmente, ti ritroverai di fronte a delle sfide…

#5 Lezioni di vita – …E sarà la tua Grinta a fare la differenza!

Non importa se ti trovi solo e senza soldi dall’altra parte del mondo, se hai perso i documenti, se hai perso un volo, se stai male o se sono tutte queste cose in una volta, tu non mollare.

Non importa se è la prima o la terza volta che le cose si mettono male, se è colpa tua o solo sfiga, sorridi, cerca di trovare il lato positivo e non mollare.

C’è una cosa che devi ricordarti e (e qui cito la mia amica Ilaria) : “Comunque vada sara un successo!”

“Comunque vada sara un successo!”

la mia amica Ilaria

I viaggi hanno il loro modo per insegnarci a vivere.

Viaggiando imparerai a mantenere il sangue freddo e troverai soluzioni che ti sorprenderanno, farai cose che non avrai mai pensato di poter fare e , te lo assicuro, diventerai una persona più forte di quella che è partita. 

Non mollare, tira fuori le unghie! Ce la puoi fare! La tua grinta, la tua determinazione e la tua passione faranno la differenza!.

#6 Lezioni di vita – L’igiene è una questione di punti di vista :D!

Non voglio rovinarvi la sorpresa :), chiedete ad un amico che ha viaggiato.

Vi dico solo che NON siete la persona che pensate di essere :D!!!

#7 Lezioni di vita – Il Pericolo è reale, ma la paura è una tua scelta !

La sfida contro le proprie paure e i propri limiti è una battaglia infinita.

Ancora oggi, dopo aver conseguito il brevetto da paracadutista, aver nuotato con ogni genere di squalo e viaggiato mezzo mondo impallidisco al pensiero delle analisi del sangue! 

Se Volete il mio sangue, dovrete combattere per averlo!!!

Ma se c’è stata una cosa che ha radicalmente cambiato la mia prospettiva sulla paura, è stato nuotare con gli squali.

Gli squali hanno delle ghiandole che percepiscono gli impulsi elettromagnetici e quindi il battito cardiaco e di conseguenza, la paura.

Per nuotare con uno squalo devi rimanere calmo, ricordarti che il pericolo è reale ma avere paura è una tua scelta, poiché è la paura a cambiare il comportamento dello squalo, da rilassato a aggressivo, la tua paura del pericolo è ciò che materializza il pericolo stesso.

” Il pericolo è reale ma avere paura è una tua scelta

In pratica, il pericolo esiste, ma è solo la tua paura a renderlo reale e nel momento in cui scegli di vedere le cose in modo diverso, “le cose” cambiano davvero.

#8 Lezioni di vita – The Kindness of Strangers 

Fra tutte le ragioni che potrei elencarvi per viaggiare, la ragione numero uno, indiscussa, per mettere il vostro sedere su un aereo e partire, sono le persone che incontrerete.

Io non ve lo posso spiegare, non posso esprimerlo a parole, ma da qualche parte nel mondo c’è una famiglia che ti aspetta, la tua migliore amica, tuo fratello, una seconda mamma.

Viaggiando creerai legami indescrivibili, persone conosciute da una manciata di giorni diverranno fratelli, persone che senza conoscerti o doverti niente ti daranno tutto, persone che trasformeranno i momenti più mondani in ricordi indelebili.

Tornato da un viaggio, avrai connessioni in tutto il mondo e una casa in ogni nazione.

E un giorno , guardando la mappa del mondo, vedrai i volti delle persone che, da un giorno all’altro, ti hanno cambiato la vita”

#9 Lezioni di vita – Imparerai a stare solo con te stesso.

Viaggiando conoscerai persone incredibili, e la persona più incredibile sarai tu.

Lontano, da dove sei nato e cresciuto, troverai il tempo di conoscerti meglio, di essere chi vuoi essere, quando vuoi esserlo.

Lontano dai giudizi delle persone, potrai sbagliare e sbagliare ancora, cercando la strada che più ti appartiene, imparerai ad ascoltarti.

Conoscerai persone che vivono vite diverse e ti ritroverai a confronto con molte più scelte di quelle che credevi possibili.

Ci saranno momenti in cui sarai circondato da mille persone, e momenti in cui sarai solo, solo a pensare e riflettere come non avevi mai fatto.

Viaggiare non è la risposta a tutto e, sicuramente, non è per tutti, ma se hai finito le superiori o l’università e non sai cosa fare, non sei sicuro di essere sulla strada giusta, parti, parti e dedica un po’ di tempo, i viaggi insegnano.

#10 Lezioni di vita – Continua a Crederci 

Ho cominciato questo articolo dicendo :

“Partire fu la miglior decisione che io abbia mai preso, la seconda ,fu partire di nuovo.”

Cinque anni dopo essere partito mi ritrovai a co-gestire una compagnia di attività subacquee in Australia.

Nuotavo con Squali Balena e Megattere, insegnavo corsi di subacquea spendendo le mie giornate tra coralli e tartarughe marine, avevo creato da zero la prima operazione funzionante di elmetti sottomarini indipendenti in acque aperte in Australia e ne ero responsabile.

Tutto : lavoro, location, paga e ferie sembravano perfette… ma non ero più felice.

La magia era scomparsa e quella forza che mi aveva portato fino a lì mi aveva abbandonato.

Non avevo più un obiettivo che sollecitasse il bimbo che è in me, ero finito a vivere una vita prevedibile, lavorando duro per costruire i sogni di un altro, mi ero accontentato di ciò che avevo raggiunto, e con la sicurezza di quel “fantastico lavoro” arrivò la paura di non trovare niente di meglio.

La paura che il mondo non abbia niente di meglio da offrire, o che io non potessi raggiungere  traguardi più alti, in altre parole, avevo smesso di crederci.

Avevo smesso di credere, in me stesso, nel frutto del mio lavoro e della mia dedizione e nel sogno di vivere una vita straordinaria.

Come se anni di viaggi e esperienze fossero svaniti nel nulla mi trovai bloccato dalla paura di perdere ciò che avevo conquistato.

Mi ci è voluto un po per ricordarmi che #1 Il mondo è pieno di possibilità, e se ti butti qualcosa succede.

Non so perché ma tutti abbiamo questa paura di perdere “il treno che passa una volta sola” come se davvero ce ne fosse solo uno, oggi , dopo aver lasciato quel lavoro, sto per iniziarne uno ancora migliore, altre offerte lavorative si sono aperte e mi sono accorto che ho ricominciato a crederci.

Ci sono mille treni dietro l’angolo, provaci ,e non smettere mai di crederci!

Potrebbero interessarti anche:

Couchsurfing | Viaggia, Conosci, Risparmia!

App per viaggiare | quelle che non devono mancare!

Couchsurfing | Viaggia, Conosci, Risparmia!

Couchsurfing è una piattaforma online che mette in contatto persone di tutto il mondo per… beh ….letteralmente: “Surfare i Divani” in pratica ti permette di trovare qualcuno che sia disponibile a ospitarti in qualsiasi posto al mondo e/o di ospitare viaggiatori di tutto il mondo in visita alla tua città.

Couch Surfing è estremamente conosciuto e ben organizzato, tramite questa piattaforma di scambio culturale potrete conoscere persone provenienti dagli angoli più remoti della terra, imparare e praticare qualsiasi lingua, cucinare pietanze esotiche e insegnare tutto ciò che si sa!

Che tu stia cercando un modo per spendere meno, un’opportunità per incontrare gente fantastica o l’occasione di far pratica con una lingua, Couchsurfing e quello che stai cercando.

Ma vediamo come funziona e tutto quello che c’e da sapere!!!

Couchsurfing ABC…

Couchsurfing.com

Couchsurfing.com e una piattaforma semplice ed intuitiva. 

Di base e anche gratis ma per aumentare le possibilità di trovare un Host (qualcuno che vi ospiti) c’è l’opzione di pagare 60 dollari americani e ricevere una verifica.

Verrà verificata l’autenticità di un documento e dell’indirizzo fornito a couchsurfing e dopo essersi assicurati che non mangiate i bambini vi daranno la conferma della verifica e trovare un Host sara MOLTO piu facile.

La prima cosa da fare e impostare lo Status del profilo su : Accetto Ospiti / Forse Accetto Ospiti / Non Accetto Ospiti / Mi Va di Incontrare altri Viaggiatori ( io mi sono iscritto a Couch surfing dall’Australia e non ho mai cambiato la lingua quindi ve lo sto traducendo e probabilmente il sito in italiano sarà un po diverso ma ,per capirci, questi sono gli status).

Ovviamente Se siete in Viaggio sceglierete l’ultimo e se siete a casa dipende dai voi, se si ha lo spazio ed il tempo io vi consiglio di ospitare, non ve ne pentirete!!!.

Come ho detto e una piattaforma semplice, se state cercando qualcuno che vi ospiti semplicemente digitate il nome del paese e/o citta scelta nella search engine ,cercate fra i vari Ospitanti qualcuno che vi ispiri , controllate il profilo e mandategli una richiesta con data di arrivo ecc. tramite la chat di Couch surfing potrete comunicare per organizzare la tua visita e una volta arrivati ,essendo la chat utilizzabile anche nella app,  potrete tenervi in contatto su Couchsurfing.

Una volta giunti dal vostro Host é spesso come a casa vostra, alcuni vi diranno persino di servirvi dal frigo senza problemi. Siate rispettosi e cercate di passare più tempo possibile con chi e stato così generoso da aprire le porte di casa sua per voi. 

Ospite e Ospitante – tutto quello che c’e da sapere

Couchsurfing

Couchsurfing | Tutto Quello che c’è da sapere come Ospite

Cominciando dal trovare qualcuno che ti ospiti devi ricordarti di controllare le review prima di mandare una richiesta, specialmente se sei una ragazza, questo è un modo semplice ed efficace per capire se l’Host e quello che fa per voi.

Una volta giunti alla casa del vostro Host siate rispettosi e amichevoli, ricordatevi che questa persona sta dando il benvenuto a uno sconosciuto e magari non ha troppa esperienza lui stesso in questo tipo di scambio.

Cercate di essere il più amichevoli possibile, portate un regalo se volete o potete, qualcosa di piccolo e semplice ma caratteristico del vostro paese o che rispecchi la vostra personalità. 

Non chiudetevi in camera a fare gli asociali, comprate da mangiare e cucinate qualcosa una sera, se la persona in questione sta cercando di imparare l’italiano o un altra lingua che conoscete bene offritevi di aiutarli a fare pratica… e uno scambio culturale non solo un modo di risparmiare.

Ricordatevi di lasciare un commento, per lui , perche fa piacere leggere la gratitudine di qualcuno che hai ospitato e per i futuri viaggiatori, che sappiano che in quella casa, in quel paese c’è un cuore gentile che vuole espandere i proprio orizzonti e le proprie conoscenze!

Couchsurfing | Tutto Quello che c’è da sapere come Ospitante

Come Ospitante o Host ci sono alcune piccole cosa da sapere.

Se e la tua prima volta ospitando controlla i commenti sul profilo di chi ti ha mandato una richiesta ma cerca di non giudicare un viaggiatore se non ha nessuna review, tutti dobbiamo cominciare da qualche parte, magari le prime volte ospita solo viaggiatori con buoni commenti e poi apri la porta anche a chi non ne ha.

Attenzione non sto dicendo di aprire la porta a chi ha commenti negativi, ma di ospitare anche chi NON ha commenti e ha appena cominciato a viaggiare con Couchsurfing.

Se stai lavorando ,se hai le possibilità finanziarie, apri il frigo al tuo Ospite, ricordati quanto è importante risparmiare in viaggio e quanto è bello ricevere un buon pasto caldo dopo mesi On the Road.

Tratta il tuo Ospite come vorresti essere trattato.

Tu sei la guida locale, magari la prima interazione con il tuo paese da parte del tuo Ospite, Sii una buona esperienza! trasforma la sua visita in una bella memoria non c’è nulla che mi ha colpito di più nei miei anni di viaggio della gentilezza degli sconosciuti.

Couchsurfing | Il modo migliore per trovare qualcuno che ti ospiti!  Tutti i Trucchi

Couchsurfing

Ora eccoti alcuni consigli per trovare un Host in tempo, la prima cosa da ricordare e che anche se vuoi cercare di mandare richieste solo a persone che ti ispirano la maniera più efficace e mandare un minimo di 15 /20 Richieste per essere sicuri di trovare qualcuno, e cominciate a cercare almeno una settimana prima ma meglio due.

Quando selezioni l’Host a cui mandare una richiesta devi ovviamente scegliere qualcuno che sembri amichevole e gentile ma devi anche guardare fattori come la percentuale di risposte e la data dell’ultimo accesso su Work Away.

Io consiglio di prediligere persone con l’ultimo accesso al sito entro un mese  e con una percentuale di risposte pari o superiore al 75%.

Potete mettere dei filtri per aiutarvi nella ricerca, e consiglio sempre se possibile di mandare alcune richiesta a chi non ha molte review e ha effettuato l’accesso da poco, e possibile che sia un nuovo Host che davvero vuole che qualcuno lo visiti ma non ha ancora avuto la possibilità di dimostrare la sua accoglienza, dagli una possibilità! rischiare a volte e la cosa migliore che tu possa fare!.

Per essere più efficienti vi servirà una richiesta prescritta ,che con Workaway potete fare e salvare, per poi mandare molte più richieste molto più velocemente.

Se state imparando l’inglese eccovi un Template che vi metto a disposizione per darvi una mano.

(questo template è molto semplice e pensato per essere mandato anche a Host che non parlano bene inglese)

HI (Nome dell’Host)

My name is (tuo Nome) 

I’m a respectful traveller that enjoys a good chat and would love to meet new interesting people.

I love (lista di alcune cose che ti piace fare),i’m Fluent in (Lingue che conosci bene) and i’d love to help you practice if you’d like to. 

I’ll arrive in (Destinazione) on the (Data di arrivo) and i’d love to visit you for (numero di notti richieste) nights :).

I can cook a great ( pietanza che sai cucinare… possibilmente bene 🙂 ) and would love to share it with you.

Please let me know if you can not host me.

Have a great day 🙂

(tuo nome)

Traduzione (piu o meno): 

“Ciao

Mi chiamo … 

Sono un viaggiatore rispettoso a cui piace chiacchierare e mi piacerebbe conoscere persone interessanti.

Io adoro …  parlo perfettamente … e sarei felice di aiutarti a far pratica se ti va.

arriverò a … il … e mi piacerebbe visitarti per … notti.

Cucino bene … e mi piacerebbe condividerla con te.

Ti auguro una fantastica giornata

…“

Couchsurfing per Donne!

Ladies !!! eccovi qualche consiglio datomi da 6 amiche che viaggio regolarmente utilizzando Couchsurfing ormai da anni.

Quando cercate un Host non guardate solo i commenti ma anche chi ha lasciato i commenti, per esempio, se un uomo ha ospitato SOLO una lista di donne e NON un uomo magari è più probabile che ci provi e se non volete essere disturbate cercate qualcuno con un mix tra le persone che ha ospitato.

Cercate di selezionare piu Host donne che uomini o coppie.

Anche se l’Host e una persona bravissima potrebbe vivere fuori dal centro, magari in un posto bellissimo quindi educatamente chiedete al vostro host se la zona in cui vivono è sicura, eccoti una frase da aggiungere alla tua richiesta se ti serve una mano con l’inglese.

I’m a bit worried travelling as a solo woman, would you consider the area where you live a safe place? thanks, i’m sure you understand 🙂

E per finire, ricordatevi che Couchsurfing è una piattaforma sicura che per lo più richiede solo un po di buon senso.

eccovi comunque il link alla pagina sui consigli di sicurezza.

https://www.couchsurfing.com/about/safety/

Spero che questi consigli vi siano utili e che vi portino a conoscere persone e luoghi incredibili.

Keep Travelling 

SImo 🙂

Potrebbe interessarti anche : App per viaggiare | quelle che non devono mancare!

Photo on Visual hunt

Accessori da Viaggio | la lista completa

Viaggiando ci si imbatte in ogni tipo di situazione, da un viaggio in Bus di 30 ore a una “mondana” scampagnata nella foresta amazzonica, qualunque sia il tuo stile, lontano da casa e dalla tua comfort zone, ci sono alcuni piccoli accessori da viaggio che faranno la differenza.

Qui sotto ho creato una lista di tutti gli accessori da viaggio che mi sono passati sotto mano o che ho visto utilizzare da altri backpackers.

Viva i gadgets!!! 😀

Accessori da Viaggio per il Comfort

Cuscino da viaggio

Cuscino da viaggio Metene

Il Cuscino da viaggio Metene ha una pompetta che ti permette di gonfiare il cuscino mentre lo indossi, una valvola di sfiato ti permette di sgonfiarlo dandoti la possibilità di regolare il cuscino senza mai toglierlo!
In aggiunta la custodia è rimovibile e lavabile e il tutto arriva in un pacchettino non molto ingombrante e leggero.
Forse uno degli accessori da viaggio più utili per chi ha problemi a dormire in aereo, treno ecc.

Il Cuscino gonfiabile Power of Nature offre un’ottima alternativa, il loro cuscino da viaggio memory foam è morbido ed ergonomico, il rivestimento è anch’esso lavabile e il tutto si arrotola in una borsetta per facilitare il trasporto.

accessori da viaggio cuscino power of nature

Accessori da viaggio – Kit Travel comfort

Accessori da viaggio | kit travel comfort

( io ho buttato i tappi forniti nei kit e ho comprato i primi tappi che consiglio qui sotto)

Questo KIT TRAVEL COMFORT , offre lo stesso cuscino regolabile con pompetta descritto sopra con l’aggiunta di una mascherina per dormire e i tappi per le orecchie, i tappi sono i classici tappi offerti anche dalle compagnie.

Il Kit da viaggio Homiee offre un bel cuscino ergonomico memory foam, compatto, morbido e leggero, incluso nel pacchetto troverete una mascherina per dormire e due tappi per le orecchie, i tappi non sono il massimo ma il cuscino e la maschera sono di buona qualità.

Tappi per le orecchie 

tappi per le orecchie da viaggio

Questi tappi per le orecchie in silicone sono davvero ottimi, si adattano a tutti (che io sappia 🙂 ) sono molto comodi, lavabili e riducono i rumori esterni molto di più di altri tappi per le orecchie che ho provato in passato.
Tra i miei accessori da viaggio preferiti, c’è sempre qualcuno che russa in ostello!! :)(tra cui io).

Coperte da viaggio / Sacchi a pelo ultralight

Coperte da viaggio / Sacchi a pelo ultralight

Qui dipende da voi, io posso sopportare felicemente un autobus da lima alla foresta amazzonica per 30 ore ma se ho freddo sono di pessimo umore dovunque e comunque, per me un sacco a pelo Mivall Patrol piccolo e leggero è indispensabile per il mio comfort in viaggio!
Anche la decathlon ne ha di buoni oggigiorno, ma quando serviva a me erano tutti troppo grossi.

Accessori da Viaggio per la Sicurezza

Lucchetti da viaggio

Accessori da viaggio lucchetti

Due Lucchetti a quattro cifre approvati dalla TSA sono accessori da viaggio  semplici e necessari.

Un mio compagno di viaggio da molti anni, questo lucchetto con cavo allungabile ti permette di legare il tuo zaino/valigia ad un palo e lasciarlo incustodito per un breve periodo( non ve lo consiglio, giudicate voi le circostanze!!)

Cinture da viaggio

accessori da viaggio - cinture da viaggio

Fantastico accessorio da viaggio, questa cintura per nascondere i contanti in modo estremamente efficace, i materiali sono tutti di ottima qualità e non c’e metallo nella cintura risparmiandoti la fatica di toglierla durante i controlli aerei!

Tra gli accessori da viaggio che non lascio mai a casa questo e tra i primi che metto nello zaino, un marsupio da viaggio piccolissimo con solo lo spazio per il passaporto, le carte di credito e dei soldi (anche un cellulare se non troppo grosso).
Ottimo per i mercati e per le nottate in discoteca.
Realizzato in nylon ripstop resistente sul davanti e in rete traspirante sul retro, il tutto è anche dotato di protezione RFID contro i ladri più tecnologici…….

Portafoglio / Portadocumenti RFID

Portafoglio / Portadocumenti RFID

Questo ottimo Porta Documenti Osprey terrà tutti i documenti importanti ben organizzati e protetti (anche RFID), io viaggio con un prodotto simile da anni e spero si rompa per comprarmi questo, 10+ :).

Il mio piccolo portafoglio da viaggio, piccolissimo e leggerissimo ora lo uso anche quando sono a casa, anch’esso con protezione RFID.

portafoglio da viaggio Osprey

Allarme antiaggressione:

allarmi anti aggressione da viaggio

Questi allarmi anti aggressione sono piccole prevenzioni che, sperando non debbano mai essere usate, danno un po di conforto a chi viaggia e ai parenti a casa, il mondo non è come viene dipinto, milioni di donne viaggiano sole tutti i giorni senza nessun problema, ma questi piccoli portachiavi possono essere di grande aiuto in caso di necessità.

Transport Cover

transport cover Deuter

Una trasport cover deve essere tra i tuoi accessori da viaggio se parti con uno zaino, il sistema di sospensione è la parte più costosa e delicata dello zaino e arrivare a destinazione per scoprire che uno spallaccio è stato rotto non è mai una bella sorpresa.
Le transport cover ti permettono di proteggere l’imbracatura, portare a casa cose che non stanno dentro allo zaino e chiudere il tutto con il lucchetto ,un po come una cassaforte portatile:

Questa transport cover Deuter è resistente (fidatevi ce l’ho da anni e anche se sono un cane non l’ho ancora rotta) e offre un’apertura a pannello estremamente utile sia per l’accesso che per il doppio utilizzo come copertura per la pioggia.

Airporter Osprey

L’Airporter della Osprey non può essere usato come copertura per la pioggia ma offre uno spallaccio a tracolla ottimo per il trasporto e una tasca esterna che si trasforma nella custodia dell’intera copertura.


Osprey Airporter è più leggero e compatto della versione Deuter ma non posso pronunciarmi sulla durabilità non avendola mai provati, detto questo Osprey è tra i migliori marchi di zaini tecnici al mondo e sono conosciuti per la qualità dei loro prodotti!.

Accessori da Viaggio per la Salute

Filtro portatile per acqua

Filtro portatile per acqua

Se siete degli avidi escursionisti questo piccolo filtro portatile per l’acqua non può mancare tra i tuoi accessori da viaggio, semplice e versatile potrebbe letteralmente salvarti la vita!

Kit medico da viaggio

Kit medico da viaggio

Questo kit medico da viaggio può cambiare molto a seconda del modo in cui si viaggia e la difficoltà delle escursioni che si intraprendono.
Vedo spesso viaggiatori con dei kit medici da 6 chili e 8. Che per lo più stanno in ostello e fanno solo escursioni organizzate… .
In questo piccolo kit troverete tutto il necessario per tagli e problemi comuni, metteteci dentro del paracetamolo e qualche antidolorifico e dovreste essere apposto, noterete che sarà più facile comprare ciò che serve sul posto che portarsi dietro la farmacia.
Se invece come me vi date tanto al campeggio e le escursioni sono spesso “fai da te” avrete anche conoscenze di primo soccorso e sapete cosa portarvi.

Accessori da Viaggio Elettronici

Adattatore universale

adattatore universale da viaggio

Impossibile non avere un adattatore universale, questo è quello che uso io, piccolo e leggero non offre le uscite USB ma lo preferisco comunque altri che sembrano dei mattoni, spesso ne porto solo il pezzo necessario ( le poche volte che so esattamente dove vado e sono sicuro di non cambiare piani all’ultimo momento XD )

adattatore universale Suerwel

Questo adattatore universale Suerwell, invece offre due uscite USB e non è così tanto un peso, dipende da voi.

E-Reader 

ebook reader amazon kindle

Rendiamo grazie a Amazon per aver inventato il Kindle, si si i libri però… bla bla bla… mille libri in una tavoletta leggerissima, la possibilità di scaricare in un attimo ogni libro in qualsiasi lingua più economicamente e senza tagliare nemmeno un albero, dizionario integrato e traduttore via wifi per aiutarti se stai leggendo in una lingua che non sai ancora perfettamente, luce integrata che non da fastidio agli occhi e tanto tanto tanto tanto tanto tanto di più!.
SE TI PIACE LEGGERE E VIAGGIARE TE NE SERVE UNO! PUNTO! 

Macchina Fotografica

Difficile, e molto personale, io viaggio con una Canon Powershot e una Gopro Hero 5, ma per ognuno e diverso, a breve scriverò un articolo esclusivamente sulle macchine fotografiche da viaggio e quale scegliere… stay tuned!

Power bank

power bank da viaggio

Power bank, immancabile accessorio la batteria esterna vi salverà la vita innumerevoli volte!

Asciugacapelli da viaggio


Piu per chi parte per un’esperienza all’estero e praticamente si trasferisce per un po, ma io non giudico… 🙂 Asciugacapelli da viaggio .

GPS per bagagli

gps per bagagli

I GPS sono sempre più piccoli e affidabili, lasciarne uno nel tuo zaino potrebbe fare la differenza, io non lo ho mai fatto ,ma ho colleghi a cui è stato utile

Casse portatili Adventure-proof


Beh ragazzi che devo dire, queste casse portatili sono davvero una figata.

casse portatili adventure prooof

 

Accessori da viaggio Utili

Torcia da campeggio

torcia frontale da campeggio

Oggetto immancabile tra gli accessori da viaggio, la torcia frontale da campeggio ti salverà la vita, per escursioni notturne, campeggio in viaggio, leggere in ostello e tantissime altre avventure non puoi farne a meno!

Questa è la versione economica, ottimo rapporto qualità prezzo ma la solidità del prodotto è da testare, non è impermeabile e non offre la luce rossa(essenziale in posti con molti insetti) è però ricaricabile tramite USB e abbastanza potente!

Petzl, Lampada Frontale Tikka XP è un prodotto solido, la qualità e resistenza di questa torcia non si discute, leggera, potente, impermeabile e con oltre 7 modalità e colori questo è il classico esempio del “spendi una volta un po di più e non ci pensi più”, ricarica a batterie e prima che mi dai del dinosauro ricordati che non ci sono prese della corrente nel bosco e il power bank può non essere abbastanza potente, adatta più per chi fa escursioni serie e prolungate nei suoi viaggi.

Lavatrice portatile

Lavatrice portatile da viaggio

Fare la lavatrice in viaggio può costare tanto, in Australia per esempio sono più o meno 3 euro (se pensi che 3 euro per lavarti la roba non siano tanto… non hai mai viaggiato sul serio).

Ma gli stessi australiani hanno inventato una soluzione!.

Borsa per lavatrice da viaggio Scrubba! Ottima alternativa al lavare i vestiti nel lavandino dell’ostello e sicuramente più efficace!

Kit Completo Scrubba ! a mio parere un po esagerato, per quanto riguarda il viaggiare, io andrei per la Scrubba e il cavo stendibiancheria da viaggio che non ha bisogno delle mollette, ma se siete dei patiti questo kit è un ottimo accessorio da viaggio.

Lavatrice portatile / zaino dry bag

Scrubba versione zaino

Uno zaino dry bag ( a tenuta stagna) è davvero utile se ti piacciono gli sport acquatici e/o vorrai visitare tante cascate e fiumi un po fai da te… ;P

Scrubba versione zaino è un compagno di viaggio da tanto tempo, questa borsa è uno zaino completamente impermeabile, una lavatrice da viaggio, una doccia da campeggio e una sacca di compressione!

Zaino dry bag

Questo è in realtà un intero kit per chi ama i viaggi al mare o dove sono previste attività acquatiche! C’è tutto per mantenere i tuoi oggetti di valore asciutti e protetti dagli elementi!

Coltellino multiuso

Il coltellino multiuso è davvero indispensabile se uscite dalle rotte già percorse, se fate tanto campeggio o se non vi piace viaggiare con un piano… tutto può succedere!

Asciugamani in microfibra

asciugamano in microfibra

Rendiamo grazie a chi ha inventato gli asciugamani in microfibra, quelli normali sono essenziali e occupano troppo spazio ma grazie a questa FANTASTICA invenzione ora potrai rimanere asciutto senza sprecare spazio nel tuo zaino da viaggio!. 

Pesa valigie portatile

Pesa valigie portatile

Pesa valigie portatile, indispensabile se viaggiate con il bagaglio a mano, un piccolo accessorio da viaggio che ti farà dormire tranquillo la notte prima di partire!

 

Bottiglia pieghevole

Bottiglia pieghevole silicone

Ogni oggetto usato per viaggiare dovrebbe poter scomparire a comando, essere leggerissimo e portatile, qui ci sono delle borracce che rispondono a tutte queste necessità… divertiteviiii!

Kemier Bottiglia d’Acqua di Silicone Pieghevole,750ml

Irtradco – Bottiglia d’Acqua Pieghevole in Silicone, 500 ml

Quest’ultima è la mia preferita che tutt’ora utilizzo per tutti i miei viaggi!

Nomader Bottiglia Acqua Pieghevole con Tappo a Vite a Tenuta Stagna per Viaggiare

Telo da mare/outdoor ultracompatto

Telo da mare/outdoor ultracompatto

Senza dubbio tra i miei accessori preferiti, il telo ultracompatto, piccolissimo, leggerissimo e utilissimo!.
Io ho esattamente questo modello e lo adoro, tenete a mente che nonostante i pesetti vola facilmente e non è assorbente, comunque sia è una fantastica alternativa agli asciugamani da mare e quelli in microfibra (non per la doccia, solo per l’outdoor) 

Set posate pieghevole / Spork

Set posate pieghevole / Spork

Fantastica invenzione, lo il set posate pieghevole o Spork (spoon/ fork = cucchiaio/ forchetta) è un un piccolo accessorio che combina un cucchiaio, una forchetta e un coltello.
Io ne porto con me sempre 2 in plastica, ma vi consiglio quello in metallo dopo aver provato quello di un compagno viaggiatore che in effetti taglia meglio!.

Accessori da Vaggio per l’orgazizzazione

Cubi organizatori

Cubi organizatori

I cubi organizzatori cambieranno il tuoi viaggi per sempre, non so come fa chi viaggia senza…?

Cubi organizzatori Amazonbasics: questi sono solidi e ben spesi, io ne userei 2 o 3 dei 4, ottima scelta!

Ultraleggeri e solidissimi! Questo kit cubi organizzatori della Osprey è il migliore in termini di qualità, io li ho, ma 40 euro per tre packing cubes può essere troppo.

Ottima opzione che ho recentemente acquistato (si ho dei problemi di shopping online!) e di cui sono piuttosto contento, se lo vuoi comunque, Gonex Cubi Organizzatori kit completo vai con questi!

Organizer scarpe

sacchetto per calzature

Separare le scarpe dal resto del contenuto è fondamentale per mantenere lo zaino/ valigia pulito! Il top e questo sacchetto per calzature:

E la versione più economica è questa.

Truce prodotti igienici / Washbag

Non c’è accessorio migliore di quello che ti tiene ben organizzato in viaggio, la truce o toiletry kit è indispensabile!


Osprey Washbag carry-on

Questa opzione Osprey-Trousse da Carry On è perfetta per chi viaggia spesso con solo il bagaglio a mano, le pareti trasparenti permettono di vedere il contenuto e passare velocemente i controlli.

Osprey Ultralight, Washbag

Questo è quello che ho io, Osprey Ultralight, Washbag, ultraleggero ben organizzato e con una borsetta trasparente removibile se si volesse portare dei prodotti igienici in aereo, utile anche per quando si passa la notte fuori e non vuoi portarti dietro tutto il kit di prodotti igienici.
Questo modello costa di più ma è sotto ogni aspetto perfetto per viaggiare!.

Tech Organizer

Tech Organizer

Cavi, caricatori, sim card per la macchina fotografica, viaggiare richiede abbastanza elettronica anche se viaggi minimal, un piccolo organizer ti renderà la vita più facile.

Opzione di qualità e economica, perfetto per chi trasporta abbastanza elettronica! BAGSMART Organizzatore Universale per Cavetti

Peak Design BTP-BK-1

Top di gamma eletto miglior tech organizer da tantissimi siti di viaggio di tutto il mondo, Peak Design BTP-BK-1, costoso e un po grosso per molti ma se vi serve un organizer da viaggio come si deve e volete il meglio del meglio non guardate oltre, io ce l’ho e sono contento ogni giorno di questo acquisto!!
https://www.peakdesign.com/products/tech-pouch 

Accessori da viaggio – Portadocumenti

Accessori da viaggio - Portadocumenti

Ritornando ai portadocumenti, qui ve ne propongo due, il primo è il portadocumenti da viaggio della osprey che vi ho mostrato sopra, a mio parere il migliore.
Il secondo è un’opzione più economica, buona e che consiglio ma non è il top.

Eccovi forse la lista più completa di accessori da viaggio sul web! Spero che abbiate trovato qualcosa che migliori i vostri viaggi! 

In caso ti serva nell’articolo Cosa portare in viaggio ti spiego cosa portare e come risparmiare su alcuni accessori.

Buon viaggio

Simo