Bagaglio a Mano | La Guida Definitiva –

Tutto Quello che c’è da sapere sul bagaglio a mano, dai regolamenti di ogni compagnia aerea ai modelli migliori e tutti i trucchi per viaggiare senza imbarcare il bagaglio.

Viaggiare con solo il bagaglio a mano può essere stressante, quali sono le dimensioni del bagaglio a mano?, cosa si può portare?, e il peso?… maledetta Ryanair!!!
Per aiutarvi ho scritto questa guida contenente tutto ciò che dovete sapere su ogni compagnia aerea, quale bagaglio a mano scegliere e come prepararlo

Misure e Peso Bagaglio a mano

Le dimensioni del bagaglio a mano cambiano per ogni compagnia, cosi come il peso e alcune regole generali.

C’è da sottolineare che nelle misure sotto indicate dovrete includere le ruote (nel caso fosse un trolley) e le maniglie del bagaglio.

Eccovi le regole sulla franchigia del bagaglio a mano per ogni compagnia :

Bagaglio a mano Ryanair

Bagaglio-a-Mano-Ryanair
Bagaglio-a-Mano-Easy-je-2

I regolamenti di Ryanair sono recentemente cambiati, ora è possibile portare gratuitamente solo un piccolo zaino o borsa di misura 40x20x20, del peso massimo di 10 Kg.

Per quanto riguarda il vero e proprio bagaglio a mano, trolley o zaino che sia, potrà essere portato a bordo solo acquistando la priority, che permette di portare con se 2 bagagli a mano, uno piccolo ( 40x20x20, del peso massimo di 10 Kg. ) e uno da 55x40x20 per un peso massimo di 10 kg.

La Priority ha un costo che parte da 6 Euro, e sono a numero limitato, perciò acquistatela subito o dovrete imbarcare il bagaglio per un costo minino di 10 euro, ma spesso maggiore.

Sotto vi elencherò i migliori modelli di zaino bagaglio a mano che rientrano nelle direttive ryanair, sia per l’opzione piccola che per chi pagherà la priority!.

Bagaglio a Mano EasyJet

Bagaglio-a-Mano-Easy-je-3
Bagaglio-a-Mano-Easy-je-3

Easy Jet è molto più elastica permettendo un bagaglio a mano di 56 x 45 x 25 cm senza limite di peso! a patto che il passeggero sia in grado di sistemarlo negli alloggiamenti senza richiedere l’aiuto del personale di bordo.

In oltre chi possiede una carta easyJet Plus, ha diritto a un ulteriore bagaglio di dimensioni massime 45 x 36 x 20 cm, lo stesso vale per i possessori di di un biglietto easyJet FLEXI o di un biglietto easyJet con posto nelle prime file.

Bagaglio a mano Wizz

Bagaglio a mano Wizz

Volando Con Wizz avrete la possibilità di portare in cabina gratuitamente un bagaglio della grandezza non superiore a 42x32x25 cm e dal penso non superiore ai 10KG.

Pagando la priority, potrete portare un bagaglio delle dimensioni massime di 56x45x25.

Con l’imbarco prioritario di Wizz potete portare un secondo pezzo che non superi le dimensioni di 40x30x18 cm.
Non dimenticatevi che comprando l’imbarco prioritario immediatamente (durante l’acquisto del biglietto) risparmierete, nel caso non l’abbiate fatto, potrete comunque risparmiare un pò comprandolo tramite call center.

Bagaglio a mano Vueling

Vueling da ai suoi passeggeri la possibilità di portare con se un bagaglio a mano delle dimensioni massime di 55x40x20 cm e un peso massimo di 10 kg.
I possessori della tariffa Exellence dovranno rispettare le stesse misure ma con la possibilità di portare un massimo di 14Kg

Con Vueling avete anche la possibilità di trasportare un “personal item” della misura di 35x20x20.

Bagaglio a mano Meridiana

Meridiana vi fa viaggiare leggermente più leggeri con un peso massimo di 8Kg ma dalle misure massime di 55x40x20

E’ possibile portare in cabina anche un personal item che, per capirci, sarebbe una piccola borsetta, come la macchina fotografica, il computer o una purse.

Bagaglio a mano Volotea

Ogni passeggero può portare un solo bagaglio a mano delle dimensioni massime di 55 x 40 x 20 cm e del peso massimo di 10 kg.

Anche Volotea da la possibilità di portare un personal item aggiuntivo, un persona item, come una valigetta porta documenti, la macchina fotografica, il computer portatile e via dicendo.

Bagaglio a mano Alitalia

Alitalia lascia un po più di spazio con una dimensione massima di 55cm x 35cm x 25cm, state però attenti al peso che non deve superare gli 8Kg.

Inoltre siete liberi di portare con voi un personal item tipo una valigetta porta documenti, la macchina fotografica, il computer portatile o oggetti simili.

Controllate bene, poiché a meno che non abbiate comprato un biglietto con tariffa light avete, gratuitamente, la possibilità di imbarcare un bagaglio da 23kg.

Bagaglio a Mano AirFrance

Volando con AirFrance potrete portare un bagaglio a mano delle misure massime di 55x35x25 cm e un ulteriore zainetto o valigetta purché non super le dimensioni di 40 x 30 x 15 cm.
Il peso è invece relativo alla tariffa acquistata, volando economi la somma dei due bagagli non dovrà superare i 12 Kg, mentre volando Business avrete a disposizione un totale massimo di 18kg.

Se non acquistate un volo a tariffa mini o basic avrete anche la possibilità di imbarcare un bagaglio nella stiva senza costi aggiuntivi.

Bagaglio a mano Lufthansa

Volando con Lufthansa potrete portare in cabina un bagaglio a mano di dimensioni 55 x 40 x 23 cm, il peso massimo consentito è di 8 kg.

Cosa mettere nel Bagaglio a mano

Cosa mettere nel Bagaglio a mano
Cosa mettere nel Bagaglio a mano

Cosa si può mettere nel bagaglio a mano? e cosa è vietato?

Ci sono regole precise su cosa può essere portato in cabina e cosa no, mentre alcuni oggetti vietati possono essere più ovvi, come le armi da fuoco ( se questo non ti sembra ovvio, facciamoci due domande… ) altri lo possono esserlo meno.

Vediamo prima i regolamenti riguardanti alcuni oggetti in particolare :

Liquidi

Per quanto riguarda i liquidi nel bagaglio a mano valgono le stesse regole per tutti gli aeroporti e tutte le compagnie in Europa.
I liquidi devono essere trasportati in contenitori da massimo 100ml, non è possibile avere più di 300ml totali dello stesso liquido.
In oltre il totale massimo di tutti i liquidi non può superare 1 litro.

È importante ricordare che le creme contano come liquidi.

I liquidi dovranno poi essere messi in una borsetta di plastica richiudibile e esposti separatamente ai controlli.

Per maggior informazioni, anche sui medicinali liquidi, puoi consultare direttamente il sito dell’ENAC.

Per renderti la vita più semplice ci sono dei kit da viaggio che includono sia i tubetti da massimo 100ml che la busta porta liquidi che rispecchia i regolamenti aeroportuali.

Cibo

Generalmente si può dire di si, potete portarvi un panino in aereo, ma sui cibi le regole sono un pò particolari e possono variare da destinazione a destinazione.

Per esempio alcuni paesi non ammettono cibi liquidi o cremosi come creme di formaggi, crema di nocciola, yogurt se trasportati in barattolo ma permettono di portare un panino che le contenga.
Alcuni paesi non ammettono frutta o verdura per paura di contaminazione della propria flora e fauna.
Nel caso di una minestra non andrete lontano essendo anche quella considerata un liquido.

In pratica se volete portarvi uno snack o il pranzo al sacco non ci dovrebbero essere problemi ma per portare dei prodotti alimentari a zio Pippo dovrete informarvi sulle restrizioni specifiche della vostra destinazione e anche sulla possibile presenza di dazi doganali.

Medicinali

Trasportare medicinali è consentito, ma ricordatevi che in caso i medicinali siano liquidi e in quantità superiore a 100ml vi servirà una prescrizione medica.
Il Personale dell’aeroporto è autorizzato a condurre accertamenti sui vostri medicinali qualora lo reputasse necessario.

Rasoio

È permesso il trasporto delle lamette da barba e del rasoio elettrico ma non il vero e proprio rasoio a mano libera da barbiere in quanto utilizzabile come un coltello.

Trucchi

Tutti i trucchi solidi come cipria , matita, fard e ombretti, mentre tutti i trucchi liquidi ( come fondotinta, eyeliner, mascara, primer, creme) non possono superare i 100ml e dovranno essere trasportati nella busta dei liquidi.

Le creme sono gli unici oggetti che dovrai probabilmente travasare in un piccolo contenitore apposito

Piastra e Phon

Nel bagaglio a mano si può mettere la piastra? La risposta veloce è SI, fatevi belli, piastra, phon e ferro per arricciare i capelli sono ammessi!

Sigaretta Elettronica

Anche la sigaretta elettronica è permessa in aereo a patto che non venga utilizzata.

Oggetti vietati

Nel caso vi stiate chiedendo cosa non si può portare nel bagaglio a mano eccovi una lista degli oggetti vietati in cabina:

  • Pistole, armi da fuoco e altri strumenti che sparano proiettili
  • Dispositivi per stordire
  • Oggetti dotati di una punta acuminata o di un’estremità affilata
  • Utensili da lavoro
  • Corpi contundenti
  • Sostanze e dispositivi esplosivi e incendiari
  • LAG (Liquidi, Aerosol e Gel)

Per una spiegazione più completa sugli articoli vietati potete consultare il sito dell’ENAC.

Oggetti consentiti

Ma alla fine cosa si può portare nel bagaglio a mano? (per la miseria!?)
Eccovi la lista degli oggetti consentiti in cabina:

  • borsetta o borsa portadocumenti o PC portatile
  • apparecchio fotografico, videocamera o lettore CD
  • apparecchio telefonico mobile, altri apparati elettrici/elettronici di piccole dimensioni, di uso abituale
  • soprabito o impermeabile
  • ombrello
  • stampelle o altro mezzo per deambulare
  • articoli da lettura per il viaggio
  • culla portatile/passeggino e latte/cibo per bambini, necessario per il viaggio
  • articoli acquistati presso i “duty free” ed esercizi commerciali all’interno dell’aeroporto e sugli aeromobili
  • medicinali liquidi/solidi indispensabili per scopi medicoterapeutici e dietetici strettamente personali e necessari per la durata del viaggio. Per i medicinali liquidi è necessaria apposita prescrizione medica
  • sostanze liquide nei limiti consentiti

Eccovi serviti! ma se avete ancora più domande potete dare un occhiata al sito ufficiale dell’ENAC.

Come fare il Bagaglio a mano

Fare il bagaglio a mano è un arte, sicuramente ognuno ha il suo stile ma eccoti alcuni consigli che io trovo estremamente utili.

Porta un pò di meno
Specialmente le prime volte, metti tutto ciò che vuoi portare sul letto o per terra e poi forzati a togliere qualcosa, lo so, sarà difficile, ma fidati che non ti serve mai quanto pensi.

Dividi i tutto in packing cubes e organizers
I packing cubes e gli organizers ti permetteranno di separare e organizzare meticolosamente tutto il contenuto, comincia una sezione alla volta:

Prima di tutto prepara i documenti importanti, meglio se in un Travel Wallet

Dopodiché metti da parte ciò che indosserai il giorno della partenza.

Poi vestiti e calzature, arrotola tutto invece di piegare, in questo modo risparmierai spazio e gli indumenti rimarranno meno stropicciati.
Usa due, massimo tre packing cubes per organizzare il tutto.
Puoi dividere i vestiti come preferisci e dipenderà molto dalla meta e dal clima.

Poi tutta la roba elettronica.
Metti computer e macchina fotografica nelle loro custodie e tutti i piccoli oggetti ben organizzati in un apposito tech organizer , a volte PC e telefono rimangono fuori per essere caricati durante la notte, organizzati per mettere il tutto, inclusi i caricatori, nel posto dedicato la mattina della partenza.

Il prossimo step è di mettere tutto ciò a cui vuoi accesso veloce nelle tasche dello zaino accessibili più rapidamente.

Per finire, proprio prima di partire, butta dentro la borsetta dei prodotti igienici e dei liquidi in modo da accedervi velocemente ai controlli.

Usa sempre lo stesso metodo
Seguendo sempre lo stesso procedimento per fare il bagaglio a mano e mettendo vestiti, elettronica e quant’altro sempre negli stessi posti sarai più veloce e noterai un calo drastico nel numero di caricatori e spazzolini lasciati in giro per il mondo !.

Zaino Bagaglio a mano|Quale scegliere

Prima di tutto sottolineerei che lo zaino è senza dubbio un miglior bagaglio a mano del trolley.
Dati i limiti di peso e dimensioni, le ruote e la struttura che necessitano riducono il volume utilizzabile, e essendo il trolley già di suo molto pesante, limitano il carico massimo .

Come visto sopra alcune compagnie aeree low cost come Ryanair hanno cambiato le restrizioni sui bagagli a mano.

Gratuitamente, ora come ora, si possono solo portare dei piccoli zainetti che non possono nemmeno essere considerati zaini da viaggio, e c’è da notare che molti zainetti, anche piccoli, sforano comunque leggermente.
Quindi per questa categoria di zaini bagaglio è difficile dare un vero e proprio consiglio, io vi direi di scegliere uno zaino di qualità, comodo, intorno ai 20 litri e che rientri il più possibile nelle nuove misure.

Eccovi due modelli di Zaino Bagaglio a Mano per Ryanair e Compagnie Low cost

Osprey Daylite Plus

Osprey Daylite Travel

Per quanto riguarda i veri e propri zaini bagaglio a mano eccoti alcune opzioni!

Osprey Farpoint & Fairview 40 : Il Mio Preferito!

Acquista su Amazon la versione da Uomo !

Acquista su Amazon la versione da Donna !

Senza dubbio il miglior zaino bagaglio a mano sul mercato.
Tutti i vantaggi di una valigia sommati a tutti i vantaggi di uno zaino più la garanzia a vita!

Lo zaino viene prodotto in due modelli, Farpoint 40 per gli uomini e Fairview 40 per le donne.
Le uniche differenze tra i modelli sono gli schienali, le curve degli spallacci e del cinturone, il Fairview infatti è creato appositamente per accomodare le forme femminili.
Entrambi gli zaini hanno una struttura perimetrale ultraleggera in alluminio che aiuta a trasferire il peso alle anche, rendendo lo zaino comodissimo da trasportare.

Al confort spaziale dello zaino dovete sommare l’apertura in stile valigia, la compatibilità con una linea intera di zainetti chiamata Daylite, che ti da la possibilità di agganciare uno zainetto dietro allo zaino principale, e le molte caratteristiche derivanti dall’esperienza Osprey nella creazione di zaini tecnici.

Inatek 40: Opzione Economica

Zaino bagaglio a mano

Questa è l’opzione economica, per chi sta cercando uno zaino dall’aspetto più professionale e non camminerà molto con lo zaino in spalla.

Lo zaino ha un sacco di tasche e si apre come una valigia, in aggiunta c’è anche una porta usb esterna per caricare il telefono on the go… perfetto per il milanese imbruttito… che simpatico !!!

Trolley Bagaglio a mano|Quale scegliere

Se invece le ruote sono la vostra passione vediamo i trolley bagaglio a mano!

Osprey Farpoint & Fairview Wheels 36 – Trolley E Zaino!!!

Acquista su Amazon la versione da Uomo!

Acquista su Amazon la versione da Donna!

Questo è il mio preferito perché offre i vantaggi del trolley e la comodità di uno zaino.
Questo trolley bagaglio a mano nasconde nella parte posteriore una vera e propria imbracatura tecnica con tanto di cinturone e sospensione a trampolino!!! spaziale!!!

Esteriormente ci sono diverse tasche, cinghie e punti di aggancio che rendono questo trolley pronto per ogni avventura (senza parlare dell’imbracatura tecnica a scomparsa!!!)

Le ruote sono rialzate e hanno i cuscinetti sigillati (che ti permettono di trasportare il bagaglio anche su terreni sconnessi e off-road) , il telaio è ultraleggero e i materiali molto resistenti.
Il tutto è coperto dalla garanzia Osprey che è una bomba!

Ha vi ho detto che è compatibile con gli zainetti della linea Daylite? si!, in pratica potete agganciare uno zainetto, sia sulla parte anteriore del bagaglio a mano, sia sugli spallacci da zaino(per trasportare lo zainetto davanti e tenere i tuoi averi sott’occhio)

Dai vabbè che dire questo è senza dubbio il miglior trolley bagaglio a mano sul pianeta!!!. (lo so mi emoziono un sacco per ste cose huhuhu!)

Osprey Rolling Transporter 38

La linea Rolling Transporter è a prova di bomba!

Offre la qualità e le caratteristiche classiche dei trolley Osprey come le ruote rialzate e i cuscinetti sigillati per affrontare anche terreni sconnessi.
Il telaio è ultraleggero, cosa importante tenendo a mente i pochi Kg permessi da alcune compagnie e la garanzia di Osprey è fenomenale!.

Ma la chicca di questo trolley bagaglio a mano sono i materiali, resistentissimi, repellono l’acqua e dureranno in eterno!

In oltre ci sono un sacco di tasche sia dentro che fuori dallo zaino, inclusa una tasca imbottita per il pc e una con protezione RFID per documenti e carte di credito!!!.

Come Viaggiare con il Bagaglio a Mano

Viaggiare con solo il bagaglio a mano può sembrare limitativo.
Cercando di viaggiare sempre più leggero ho fatto viaggi di anche diversi mesi con soltanto un piccolo zaino e ho imparato alcuni trucchetti.

Il problemi principali del viaggiare con solo il bagaglio a mano sono i limiti di peso e volume in aggiunta all’impossibilità di trasportare alcuni oggetti.

Quindi vediamo come risolvere questi problemi.

La Destinazione
Prima dei veri consigli voglio fare una premessa, viaggiare con solo il bagaglio mano verso luoghi caldi e economici come il Sud East Asiatico è molto più semplice.
I vestiti Estivi occupano molto meno spazio dei vestiti invernali e sono più leggeri, in più in un paese dove farti lavare e stirare tutta la tua roba ti costa 1 euro non devi portarti troppo dietro.

Spostarsi tra luoghi con destinazioni climatiche opposte durante lo stesso viaggio non è semplice, perciò se puoi evitalo se puoi.

Ma se vuoi puoi, non sarà comodo ma puoi fare tutto e gli aspetti positivi sono molti.

Indumenti tecnici
Utilizza indumenti tecnici.
Magliette, felpe e piumini tecnici tengono più caldo e occupano meno spazio degli indumenti regolari.

Vestiti a Strati
Felpe e giaccone occupano spazio, vestiti a strati usando più o meno questo schema:
1. Maglietta a maniche corte o termica (https://www.decathlon.it/maglia-intimo-termico-keepdry-500-nera-id_8523896.html ) in luoghi piuttosto freddi
2. Felpa, meglio se tecnica()
3. Piumino tecnico
4. Giacca Anti-pioggia o giacca pesante se necessario e possibile

Se vai in un luogo particolarmente freddo aggiungi un maglietta tra gli strati 1 e 2 e dei pantaloni termici sotto ai pantaloni.

Indossa più paia di calze alla volta e non ti serviranno delle grosse calze spesse.

porta uno scalda-collo tecnico e non una sciarpa e scegli vestiti che vadano bene tra loro in modo che tutto vada bene con tutto.

Comprimi!
Usa una sacca di compressione!

I cubi sono generalmente meglio, ma se devi davvero ridurre il volume di tanto allora vai per la sacca, ma sappi che compressa diventa una palla a volte scomoda da mettere nel bagaglio.

Quello che indossi non conta
Il giorno del volo indossa gli scarponi.
Ebbene si, le scarpe più ingombranti, la giacca più pesante, qualsiasi cosa tu abbia che occupa tanto spazio va indossato il giorno del volo.

Tutto quello che puoi indossare non conta per le linee aeree.
Con questo intendo anche che ti puoi riempire le tasche con caricatori e calzini se necessario a patto che tu abbia un modo per poi trasportare il tutto comodamente una volta arrivati a destinazione.

Limita le apparecchiature elettroniche
Ovviamente Macchine fotografiche, computer, cavalletto e drone occupano spazio e pesano un sacco, limitati a solo l’indispensabile, che a volte è solo il telefono.

Libri? dimenticateli e prendi un Kindle… si, si l’odore delle pagine bla, bla se vuoi leggere e viaggiare leggero un E-reder è l’unica soluzione.

Il Personal Item
Molte compagnie permettono di portare in cabina un personal item, ovvero una borsa o zainetto di qualche tipo.
In alcuni casi parliamo solamente di una borsa per la macchina fotografica o una custodia per il computer ma spesso può essere un piccolo zainetto o una borsetta.

Informatevi bene e potrete svigniarvela con uno zainetto extra!.

Go Big or Go Home!
E seguendo l’onda di “ti puoi riempire le tasche con caricatori e calzini” ci sono altri trucchetti da viaggiatore professionista che devi sapere.

Niente schiuma da barba o shampoo, taglia un pezzo di saponetta.
Rasoio? non hai bisogno dell’impugnatura, porta solo la lametta.
Si le impugnature non servono, spazzolino + seghetto= ? sono sicuro che hai capito.

Ora penserai che sono matto, e certe misure possono essere un pò estreme, ma ci tengo a condividere TUTTI i truchi che conosco, ora, a voi la scelta!

Eccoci arrivati alla fine della guida definitiva sul Bagaglio a Mano, se avete domande non esitate a scrivere! spero di avervi aiutato

Happy Travels!

Simo

P.S. potrebbe anche interessarti >>>>> Come Trovare Voli Economici | La Guida Definitiva

Come Trovare Voli Economici | La Guida Definitiva

Viaggiare non costa tanto, sfatiamo questo mito cominciando da come trovare voli economici.
Secondo la destinazione, il volo può essere una delle parti più costose del viaggio, eccovi la bibbia della ricerca ai voli economici, pronti!?!?

Comincerò con delle considerazioni generali per poi esaminare nel dettaglio ogni metodo per risparmiare sui voli! buona lettura!

Come Trovare Voli Economici | Insegui l’Affare !

La flessibilità è l’arma segreta per trovare voli economici, Essere flessibile sulle date ti aiuterà di sicuro, ma essere flessibile sulla destinazione e ciò che ti farà risparmiare di più.

Questa è la prima cosa da ricordare, se potete essere abbastanza flessibili da scegliere la vostra destinazione in base al menù di voli economici disponibili, ridurrete drasticamente il costo del vostro viaggio.

Ora vi mostro come ampliare il vostro menù e trovare più voli low cost!.

Ma ripeto la cosa più importante é essere flessibili sulla destinazione!.

Quando prenotare un volo

I voli last minute sono una cosa del passato, oggi chi prenota prima risparmia.
Da un analisi fatta da Skyscanner risulta che per trovare le offerte migliori dovrete seguire queste linee guida:
– Voli nazionali: prenotare 3/5 settimane prima
– Voli Europei: Prenotare 4/8 settimane prima
– Voli Internazionali: Prenotare 5/6 mesi prima

Ma se non avete cosí tanto preavviso, non preoccupatevi, io raramente prenoto cosí tanto in anticipo e trovo comunque ottimi affari!

Momenti e Periodi migliori per prenotare

Tutti vogliono viaggiare a Natale, Capodanno, Agosto e feste varie, viaggiare durante questi periodi o verso una determinata festività (o festival) costa di più, ma quando costa di meno?

È provato che le compagnie aeree abbassano i prezzi a Gennaio, dopo il periodo natalizio, e a Settembre, dopo il periodo estivo, per incentivare le vendite.
In oltre, essendo che la maggior parte delle persone tendono a cercare voli durante il weekend e negli orari pre e post cena, mentre chi vola per lavoro prenota al mattino, il momento migliore per trovare voli economici è dal Lunedì al Mercoledì nel pomeriggio lontano dai pasti e la sera dopo le undici.

Prenotate un volo scomodo, se potete per un giorno settimanale, tra Lunedi e Mercoledi che parte la mattina prestissimo e atterra la sera molto tardi spenderete sicuramente meno che per un volo più comodo o durante il fine settimana.

Lo Strumento Travel-Smart di Momondo!

Uno strumento fantastico per sapere per quando prenotare un volo specifico lo offre Momondo, con il loro sistema Travel-Smart.

Quando Prenotare voli economici

In alto a sinistra potete selezionare l’aeroporto di partenza, mentre a destra, cliccando sulla lente d’ingrandimento, potrete scegliere la destinazione.
Se non trovate gli aeroporti che cercate andate sopra e cliccate su “Nel Mondo”.

quando prenotare voli economici
quando prenotare voli economici

Come vedete questa piattaforma vi fornisce un sacco di info utili ! grazie Momondo!

Come Trovare Voli Economici |Opzioni e Combinazioni

Non vi dimenticate di valutare tutte le varie opzioni e Combinazioni, come volare su una città vicina per poi prendere un Bus o un treno per arrivare alla destinazione desiderata.

Cercate di volare su aeroporti secondari (ma non dimenticate di controllare i costi di trasporto di andata e ritorno per la città).

Partire da un aeroporto all’andata e atterrare su un’altro aeroporto al ritorno per poi prendere un treno o un bus per completare il viaggio.

Ricerca in Incognito

Come Trovare Voli Economici | Opzioni e Combinazioni

Maledetti cookies! in pratica cercando voli tra un sito e l’altro le compagnie aeree riescono a capire a che volo siete interessati tramite l’utilizzo dei cookies.
Dopodiché in un modo a me totalmente oscuro, le compagnie aeree ti mostrano prezzi leggermente superiori a quelli visti qualche giorno prima per spingere l’utente a comprare nel timore che i prezzi continuino a salire.

Per liberarsi di questo incantesimo dovrete quindi navigare in incognito!

Geolocalizzazione e VPN

Un’altro stratagemma per risparmiare un pò sui voli è di utilizzare un VPN.

Le compagnie aeree riescono a capire dove ci troviamo nel mondo grazie alla magia nera… e al nostro indirizzo ip, in base a questo possono modificare leggermente i prezzi dei voli.

I VPN ti permettono di far credere ad un sito di essere in un paese diverso da quello in cui sei.

Utilizzando un VPN potrete accedere alla versione non italiana del sito di una determinata compagnia aerea e prenotare come se foste in un altro paese.
Pagherete in un altra valuta e c’è la possibilità di risparmiare davvero qualcosa.

Come Trovare Voli Economici |Motori di ricerca voli

I motori di ricerca nascondono un sacco di opzioni e non sono sempre intuitivi, i miei preferiti sono i seguenti, che controllo in questo esatto ordine.

Come Trovare Voli Economici con Google Flight| tutti i trucchi

Google flights è il mio motore di ricerca preferito, ti permette di condurre ricerche con destinazione e/o date flessibili, fornendoti strumenti davvero utili per trovare voli economici.

Prima di tutto vi permette di scegliere fino a 5 aeroporti di partenza e 5 aeroporti di destinazione, per darvi più opzioni e possibilità di trovare un volo economico (C’è anche un opzione per esplorare molteplici destinazioni che vedremo dopo).
Google flight vi mostrerà solo la combinazione più economica, non tutte le varie opzioni da tutti gli aeroporti.

Come Trovare Voli Economici con Google Flight| tutti i trucchi

Ricerca voli con date leggermente flessibili

Per quanto riguarda la scelta delle date può essere poco intuitivo, se avete delle date precise in mente è facile.
Selezionate la partenza e il ritorno e se avete un minimo di flessibilità cliccate su “griglia date” e vedrete comparire diverse opzioni.

Come Trovare Voli Economici con Google Flight| tutti i trucchi

Una volta aperta la griglia date (foto sotto), noterete che spostando il viaggio di un giorno spenderemmo 67euro invece di 109.

Google Flight | tutti i trucchi

A volte vi accorgerete di aver già trovato il miglior prezzo, ma usando la griglia date potrete allungare la vacanza senza nessun aumento nel costo del biglietto aereo (come nella foto sotto).

Google Flight | tutti i trucchi

Ricerca voli con date flessibili

Se invece siete più flessibili con le vostre date, potete semplicemente impostare gli aeroporti di partenza, la destinazione e poi cliccare su “data di partenza”.
In basso vedrete “prezzi in EUR per i viaggi di” lì potrete cambiare la durata del viaggio, da 1 a più di 100 giorni tra partenza e ritorno.

Google Flight | tutti i trucchi

Evidenziate in verde vedrete il costo per un biglietto andata e ritorno, della durata di 30 giorni, con quella data di partenza.
Cliccando su quella data vi chiederà quindi di selezionare la data di ritorno. Come vedete nella foto sotto ho diverse date di ritorno con lo stesso prezzo tra cui scegliere, non vi preoccupate il prezzo indicato è sempre il prezzo totale di andata+ritorno.

Google Flight | tutti i trucchi

Per finire potete dare un occhiata alla griglia date, o usare gli altri filtri come quello del bagaglio per assicurarvi di acquistare il volo migliore.

Voli con destinazione flessibile

Come detto prima puoi aggiungere fino a 5 aeroporti nella sezione destinazioni e Google flight ti presenterà solo i voli per la combinazione più economica, ma c’è di più.

Nella sezione destinazioni puoi anche inserire zone geografiche come Europa o Asia, o intere nazioni tipo Germania o Stati Uniti.

Google Flight | tutti i trucchi

Una volta fatta una selezione del genre google flight ti presenterà una mappa.

Google Flight | tutti i trucchi

In alto a destra troverete le date e cliccandoci avrete l’opzione di scegliere “date flessibili”

Google Flight | tutti i trucchi

Nella sezione date flessibili potrete filtrare i voli andata e ritorno, con partenza entro 6 mesi della durata massima di 2 settimane.
Se volete esplorare per più di due settimane potete acquistare il volo d’andata e il volo di ritorno separatamente.

Tieni d’occhio le offerte

Una volta trovato il volo che ti interessa, se vuoi pensarci un pò prima di comprarlo, tienilo d’occhio cliccando “monitora prezzi” in alto a destra, sotto il prezzo del biglietto.

Google Flight | tutti i trucchi

In questo modo vi arriverà una mail nel caso ci fossero dei cambiamenti di prezzo.

Google flight è mooolto utile ma la mia prassi è una ricerca incrociata su tutte e 3 le mie piattaforme preferite, perciò continuiamo.

Come Trovare Voli Economici con Skyscanner | tutti i trucchi

Skyscanner è decisamente più semplice, per cominciare includi sempre gli aeroporti vicini, poi, a seconda della tua flessibilità puoi giocare con date e destinazione per trovare il volo più economico.

Come Trovare Voli Economici con Google Flight| tutti i trucchi

Ricerca voli con date flessibili

Se puoi essere flessibile riguardando le date hai due opzioni.
La prima è di usare l’opzione “tutto il mese”, che ti permetterà scegliere il giorno più economico di quel mese.

Skyscanner | tutti i trucchi

Una volta scelto il mese di partenza e il mese di ritorno clicca “cerca voli” e ti ritroverai nella schermata seguente

Come Trovare Voli Economici

Questa è la schermata di comparazioni prezzi/date.
I prezzi che vedrai sono del singolo biglietto di andata e di ritorno, se cambi partenza le opzioni di ritorno cambieranno automaticamente, scegli le opzioni migliori e vedrai il totale in fono a destra.

Se invece sei ancora più flessibile e stai programmando un viaggio con largo anticipo puoi utilizzare l’opzione “il mese più economico”

Come Trovare Voli Economici

Dopodiché ti ritroverai sulla stessa identica schermata di comparazione ma con le date più economiche di tutto l’anno.

Ricerca voli con destinazione flessibile

Se, come molti, non puoi giocare tanto con le date, gioca con la destinazione, ti basterà semplicemente mettere “ovunque” nella casella destinazione per trovare il volo più economico per le date indicate.

Skyscanner | tutti i trucchi

Da lì verrai rimbalzato a una lista di nazioni, dalla più economica in poi, selezionandone una ti mostrerà le destinazioni possibili all’interno di quella nazione.

Skyscanner | tutti i trucchi
Skyscanner | tutti i trucchi

Selezionando una delle opzioni disponibili vi ritroverete di nuovo nella schermata di comparazione prezzi/date.

Mappa

Un’altra opzione possibile è la mappa a cui potete accedere cliccando nell’angolo a destra, premetto che a mio parere è più figa da vedere che utile ma a alcuni può piacere.

Skyscanner | tutti i trucchi

La mappa ha questo aspetto, in verde vengono evidenziati i voli economici.
Potete spostarvi sulla zona che più o meno vi interessa e vedere un prezzo indicativo per i voli in quella zona

Skyscanner | tutti i trucchi

Selezionando una destinazione troverete un nuovo tipo di schermata.
In alto potrete selezionare le notti (da 1 a 27).
In base al numero di notti cambieranno i prezzi, e l’altezza delle colonnine, che corrispondono alle date della partenza.
Praticamente trova una meta economica, scegli quanto stare e la piattaforma ti dirà le date più economiche per quel periodo.

Skyscanner | tutti i trucchi

Tieni d’occhio l’affare

Skyscanner | tutti i trucchi

Puoi ovviamente usare una combinazione di tutte queste cose per trovare il volo più economico, e una volta trovato, in caso tu ci voglia pensare su, puoi monitorare il prezzo cliccando “ricevi avvisi di prezzo” in alto a sinistra, vicono alla campanella.

Come Trovare Voli Economici con Momondo | Tutti i Trucchi

Momondo è un altro ottimo motore di ricerca per voli economici, quello che uso meno ma una visita la faccio sempre.

Io lo utilizzo come sito di controllo finale, una volta trovato il volo che sembra essere quello che voglio faccio una ricerca con Momondo, a volte trovo prezzi migliori o trovo un volo che include bagagli extra.

Momondo è anche uno dei motori di ricerca con le grafiche e i filtri più intuitivi, se avete un pò d’ansia, non siete sicuri se il bagaglio sia incluso o no, Momondo fa per voi.

Anche qui puoi cliccare “includi gli aeroporti” vicini o aggiungere più aeroporti di partenza.

Come Trovare Voli Economici con Momondo | Tutti i Trucchi
Momondo | Tutti i Trucchi

Anche su Momondo puoi mettere “Ovunque” come destinazione e per quanto riguarda le date puoi aggiungere una flessibilità di uno o più giorni.

Momondo | Tutti i Trucchi

Se fate ricerche troppo stravaganti Momondo può impallarsi un pò, ma se andate più sul preciso troverete ottime offerte e la grafica intuitiva vi mostrerà tutto ciò che c’è da sapere.

Momondo | Tutti i Trucchi

Poi come detto nella sezione “Quando prenotare un volo” qui sopra, offre l’opzione Travel-smart che può davvero aiutare tanto.

Offerte Biglietti Aerei!

Uno dei modi più semplici per risparmiare su un volo è trovare un’offerta, ma dove si trovano le offerte? e quando? partendo dalle error-fare (errori di prezzo), che sono delle vere e proprie chicche, vedremo tutti i modi per trovare offerte sui biglietti aerei!.

Errori di Prezzo!!!

Partiamo subito dagli errori di prezzo, a volte i programmi usati dalle compagnie aeree fanno qualche cagata e sputano fuori biglietti a prezzi stracciati, yeah!.

È possibile che le compagnie si accorgano di questi errori e decidano di cancellare il biglietto, e in tal caso verrete rimborsati interamente per il prezzo del biglietto, MA nella maggior parte dei casi le compagnie tendono a onorare il prezzo proposto e voi ve la spasserete alla facciazza loro!

Vediamo i siti su cui trovare gli errori di prezzo e come funzionano!

Secret Flying

Su Secret Flying troverete voli economici andata e ritorno con delle date spesso ben precise.

Prima di tutto selezionate la “regione” da cui intendete partire, per esempio Europa.

Errori di Prezzo

Potete anche restringere la ricerca ma così facendo ridurrete le vostre chance di trovare voli economici per le vostre date.

Potreste partire da un altro stato europeo, e spesso anche aggiungendo il costo del volo andata e ritorno dalla nazione in questione risparmierete! ( e personalmente la vedo come una possibilità di esplorare un posto in più, e vai!)

Fatto questo vedrete il paradiso, selezionate l’offerta che più vi piace e all’interno troverete dettagli come: luogo di partenza e di ritorno, possibili date(importante non fidatevi delle date presenti sulla prima copertina, cliccate e vedete le opzioni all’interno), stop e compagnia aerea che ha delirato, selezionate “go to deal” e via siete in onda!

Pirati in Viaggio

Su Pirati in viaggio troverete offerte di ogni tipo, dal volo andata e ritorno per il weekend, al volo diretto solo andata per chissà dove e perfino pacchetti con più biglietti per girare il mondo!

Nella sezione “scegli una categoria” seleziona “voli”, poi puoi aggiungere altri filtri ma la regola è sempre la stessa, più restrizioni mettete meno offerte troverete e come sopra potete prendervi facilmente un volo low costo per/da l’aeroporto di partenza se i conti tornano.

Un ultima considerazione, per trovare voli che non partono dall’Italia ma che partono da altri stati in Europa dovrete cambiare il paese di provenienza in alto a destra e poi divertirvi con il sito in Finlandese huhuhu! non so come mai ma è così.

Errori di Prezzo

Non dimenticatevi di scorrere un pò sotto i dettagli dei voli, troverete alcune info utili e tante belle foto!.

Holiday guru

Holiday Guru è un pochino più incasinato, nel senso che a volte vi proporrà un volo con, per esempio, partenza bari e una volta cliccato sull’offerta il volo parte in realtà da Milano… poco male per quanto mi riguarda, ma da tenere a mente (non rischierete di prenotare il volo sbagliato, una volta aperta l’offerta i dettagli sono chiari).

Per trovare i voli andate su “ultime offerte” e poi su “voli”

Questi sono quelli che uso io, altre opzioni possono essere Fliy4free e The Flight Deal ma non mi piacciono altrettanto.

Inutile dire che potete usare questi siti anche per prenotare una vacanza semi completa tra i pacchetti vari in offerta, a ognuno il suo stile.

Come Trovare Voli Economici durante il BlackFriday & Cyber Monday

Probabilmente lo saprete già, ma voglio essere sicuro di fornirvi la vera e propria risorsa definitiva su come trovare voli economici.
Le date del Black Friday cambiano ogni anno e cade verso fine novembre e il Cyber Monday è il Lunedi subito dopo.

Iscrizioni a Newsletters & Social

Per finire un’ottimo modo per trovare offerte sui biglietti aerei è sfortunatamente farsi bombardare un pò dalle compagnie aeree.

Tutte le compagnie aeree fanno offerte ogni anno, alcune prevedibili come quelle a Gennaio e Settembre e altre quasi completamente random, spesso legate al lancio di una nuova tratta o un cambio nel piano marketing.

Il modo migliore per accalappiarsi queste offerte è di iscriversi alle liste mail di compagnie low cost e seguire i loro social.

Viaggiare solo con il Bagaglio a Mano

Viaggiare solo con il Bagaglio a Mano
Per approfondire leggi la guida definitiva per viaggiare solo con il bagaglio a Mano!

Un modo semplice per risparmiare sui voli è quello di viaggiare solo con il bagaglio a mano.
Così facendo eviterai i costi di imbarco del bagaglio, che in certi casi sono decisamente salati.

Viaggiare solo con il bagaglio a mano può spaventare, ci sono alcune cose da sapere e per questo ho scritto una guida intera sul bagaglio a mano! qui troverai TUTTO ciò che devi sapere sull’argomento!.

Biglietto di sola andata!?

Spesso e volentieri, sopratutto per i viaggi zaino in spalla, potresti voler prendere un biglietto di sola andata per poi uscire dal paese con un treno o un bus, o potresti semplicemente non avere dei piani ben precisi.

Insomma ci possono essere diversi motivi per non voler acquistare un biglietto di ritorno, ma molte nazioni esigono una prova di uscita dal paese, in caso contrario non ti sarà permesso salire sull’aereo.

Hai quindi diverse opzioni, puoi affittare un biglietto vero su siti come Onewayfly che ti permettono di affittare, pagando una piccola somma, un biglietto aereo da mostrare alle autorità, tutto perfettamente legale.

Oppure puoi usare un sito come returnflights.net che gratuitamente ti fa stampare una finta prenotazione, io l’ho fatto mille volte in Asia e Sud America ma solo per gli spostamenti via Terra e Mare… ok forse anche in aeroporto qualche volta, ma non troppe e forse mi è andata bene.

Considerazioni Finali

Ok ci siamo! per finire ci tengo a dirvi di essere realistici, se avete già trovato un offertona non aspettate sperando che il biglietto scenda, probabilmente non lo farà.

Cominciate a cercare il prima possibile, piuttosto iniziate prima di essere sicuri di partire e attivate le notifiche tramite i motori di ricerca su tutti i voli economici che trovate mentre aspettate.

Buona caccia al volo!
May the Force be with ya!
Simo!

Potrebbe interessarti anche : https://ioeilmiozaino.it/viaggi/cosa-portare-in-viaggio/

10 Lezioni di vita che ho imparato da Sei anni di Viaggio

Il 26 Novembre 2012 sono partito per l’Australia, avevo vent’anni, un biglietto aereo, il mio zaino e duemila euro in tasca.
Quello fu il mio primo viaggio, volevo solo trovare un lavoro, e scappare dalla paura di una vita monotona e priva di emozioni forti. Quel primo passo, che doveva essere solo un viaggio di un anno, si trasformò in sei anni di avventure e molte più lezioni di vita.

Lezioni di vita
26/11/2012 La Notte della Partenza | Quella notte non potevo immaginare quanto sarebbe cambiata la mia vita…

Non avevo la più pallida  idea di come si sarebbero sviluppate le cose, di come la mia vita sarebbe cambiata per sempre.

Partire fu la miglior decisione che io abbia mai preso, la seconda, fu partire di nuovo.

Divenni Istruttore di subacquea e lavorai con Squali balena e Megattere per tre anni nel Nord Ovest dell’Australia , girai la Tasmania in Autostop, presi la licenza da paracadutista, visitai dei veri villaggi indigeni in Colombia, lavorai con degli Elefanti in Thailandia, insegnai Inglese in Vietnam e molto, molto altro.

Durante questi anni di viaggio non ho solo fatto cose incredibili, in ben tre occasioni sono finito senza una lira in tasca (0.42$ centesimi di dollaro Australiano la volta che e andata peggio), mi sono infettato con un corallo velenoso e sono quasi annegato surfando. 

Oggi sono in Perù (2018), tra qualche giorno saranno esattamente passati sei anni da quando partii per quel fatidico primo viaggio, mi sono ritrovato a pensare a tutte le cose che ho imparato, a come sono cambiato in questi sei anni e all’incredibile numero di cose successe.

A volte, solo per un momento, faccio fatica a credere che tutte queste cose siano successe in soli sei anni e già mi emoziono pensando a tutte le avventure ancora da vivere!.

In questo articolo voglio parlarvi delle cose che ho imparato dai miei viaggi, alcune cose sono veramente personali, altre , sono verità che chiunque abbia viaggiato conosce e ha sperimentato almeno una volta.

#1 Lezioni di vita – Il Mondo è pieno di opportunità  

Lezione di Vita - Il mondo è pieno di opportunità
Exmouth – Australia | Lavorando con i “Gentle Giants” gli Squali Balena !… questo è un cucciolo!!!

Una delle paure più grandi che avevo prima di partire per l’Australia era quella di non trovare lavoro, ma non solo in Australia, avevo paura che viaggiando avrei perso grandi occasioni lavorative, come essere in vacanza e che un giorno sarei tornato in Italia a dover fare qualsiasi lavoraccio mi capitasse.

Per me, e per molti altri viaggiatori incontrati in questi anni, fu proprio l’opposto.


Viaggiare ti da la possibilità di essere te stesso al 100%, di scoprire quello che ti piace veramente, ti porta davanti a molte occasioni e ti da il coraggio di provarci.

Dopo un anno e mezzo di viaggio , in cui provai sette lavori diversi, mi ritrovai a partecipare a un intership per diventare Dive master ( Guida Subacquea ) lavorando con i famosi Squali Balena mentre imparavo un mestiere da sogno.

La stessa compagnia mi offrì una Sponsor (un contratto lavorativo che ti permette di rimanere in Australia più a lungo) e mi mandò in Messico a imparare a operare degli elmi da palombaro di nuova generazione.

Durante i miei tre anni e mezzo a Ningaloo Whaleshark Swim imparai un mestiere, guadagnai bene, feci qualcosa che amavo e mi vennero offerti lavori ai Caraibi, in Nuova Zelanda, in Thailandia e a Perth.

Vi spiegherò dopo come ho trovato questo lavoro, ma ci tengo a dirvi che non sono l’unico che ha trovato un gran lavoro viaggiando, molti, tantissimi altri viaggiatori, che ho incontrato in questi anni, hanno storie simili.

Il Mondo è pieno di opportunità, provaci, credici, rischia e lavora duro, non andrà sempre bene, non mollare, chi ti ha detto che partendo perderai delle grandi occasioni lavorative ti ha detto una bugia.

Il Mondo è pieno di opportunità!

#2 Lezioni di vita – Non è MAI come te lo aspetti…

Lezioni di vita - Non è MAI come te lo aspetti…
The Outback – Australia | E poi… Scopri che dall’altra parte del mondo hai dei fratelli che ti aspettavano…

Senza dubbio è bello immaginarsi con lo zaino in spalla, camminando fra le strade di Bangkok, Sydney o un altro posto visto mille volte nei film.

Tutti voliamo con la fantasia prima di un viaggio, pensando alle mille cose che “capiteranno”… eccoti una sorpresa che renderà l’idea di un viaggio ancora più irresistibile! Non è MAI come te lo aspetti!

Se c’è qualcosa che ho imparato viaggiando è che le cose che succedono in viaggio sono spesso quelle che non avevi immaginato nemmeno nel tuo sogno più stravagante!.

Quando immagini di trovare un lavoro in una fattoria Australiana, non immagini di finire a vivere nella casa di una Porno Star in pensione, decorata con fruste e manichini con vestiti di pelle(… ha mi stavo dimenticando le porte segrete per legare la gente).

Quando immagini di “fare lo zaino “ per partire per un viaggio, non immagini di trovare qualcosa che avevi dimenticato di avere, e che quella cosa ti porterà a lavorare con squali e balene.

Quando vai a fare il volontario a casa di un signore in Colombia, che ha bisogno di aiuto nella fabbricazione di prodotti naturali, non immagini di finire a esplorare villaggi Indigeni completamente separati dalla civiltà, dove il tempo sembra essersi fermato da centinaia di anni.

Quindi, allaccia la cintura, e immagina comunque! La corsa sarà lunga e non sara MAI come te lo aspetti!

#3 Lezioni di vita – Non ho i soldi è una scusa

San Josè del Guaviare – Colombia | Grazie al volontariato ho visto posti mozzafiato, e fatto esperienze incredibili per meno di un aperitivo !

Ci sono molte “leggende Urbane” quando si parla di viaggiare, una di queste è che viaggiare sia costoso.

Uno dei miei obbiettivi nel creare questo blog è insegnare alle persone che non è vero che ci vogliono tanti soldi per viaggiare, Viaggiare può essere molto meno costoso che rimanere a casa. 

Viaggiando ti dovrai adattare, questo è il compromesso per viaggiare a lungo spendendo decisamente meno che a casa.

Il viaggio non e una vacanza, la privacy e le lasagne della Mamma sono un lusso che devi dimenticare. 

Sei un viaggiatore ora, le tue gioie arriveranno dal vivere in 12 in un dormitorio con gente di tutto il mondo, dal sopravvivere a “two minutes noodle” o pasta al tonno per mesi ma vivere a Sydney, dal fare un viaggio in macchina con due tizi pazzi incontrati due mesi prima, la macchina si romperà almeno una volta al giorno, ma che importa quando puoi farti dei fagioli al lato della strada con un fornellino da campeggio!?

Lo spirito di adattamento è la differenza fra un turista e un viaggiatore

Più ti adatti meno cash ti servirà, più a lungo viaggerai.

E non pensare che viaggiando squattrinato perderai molte occasioni, io ho nuotato con i delfini rosa dell’amazzonia gratuitamente, ho nuotato con le foche gratuitamente, ho vissuto con degli elefanti gratuitamente, ho visitato spiagge da sogno e giungle da National Geographic per una manciata di euro o gratuitamente!

Non ho i soldi e una scusa, adattati, sfida te stesso e parti!.

#4 Lezioni di vita – Le cose non vanno sempre come vorresti

Lezioni di vita - Le cose non vanno sempre come vorresti
Brisbane – Australia | Arrivai a Brisbane, malandato, senza soldi e arrabbiato con me stesso per gli errori fatti…

Non ti mentirò, le cose non vanno sempre bene, non sono tutti arcobaleni e unicorni.

Come ho detto prima, sono finito senza un nichelino in tasca più di una volta e anche peggio.

L’inesperienza, la gioventù, la birra e il destino ti metteranno nei casini, saranno lezioni di vita che non scorderai mai e che ti renderanno una persona migliore, ma quando succedono ti crollerà il mondo addosso.

Se viaggerai , inevitabilmente, ti ritroverai di fronte a delle sfide…

#5 Lezioni di vita – …E sarà la tua Grinta a fare la differenza!

Lezioni di vita - ...E sarà la tua Grinta a fare la differenza!
Exmouth – Australia | Pochi mesi dopo Brisbane iniziò la mia avventura sottomarina…

Non importa se ti trovi solo e senza soldi dall’altra parte del mondo, se hai perso i documenti, se hai perso un volo, se stai male o se sono tutte queste cose in una volta, tu non mollare.

Non importa se è la prima o la terza volta che le cose si mettono male, se è colpa tua o solo sfiga, sorridi, cerca di trovare il lato positivo e non mollare.

C’è una cosa che devi ricordarti e (e qui cito la mia amica Ilaria) : “Comunque vada sara un successo!”

“Comunque vada sara un successo!”

la mia amica Ilaria

I viaggi hanno il loro modo per insegnarci a vivere.

Viaggiando imparerai a mantenere il sangue freddo e troverai soluzioni che ti sorprenderanno, farai cose che non avrai mai pensato di poter fare e , te lo assicuro, diventerai una persona più forte di quella che è partita. 

Non mollare, tira fuori le unghie! Ce la puoi fare! La tua grinta, la tua determinazione e la tua passione faranno la differenza!.

#6 Lezioni di vita – L’igiene è una questione di punti di vista :D!

Lezioni di vita - L’igiene è una questione di punti di vista :D!
Sydney – Australia | Quello che succede a Sydney… …. chi se lo ricorda !?!?

Non voglio rovinarvi la sorpresa :), chiedete ad un amico che ha viaggiato.

Vi dico solo che NON siete la persona che pensate di essere :D!!!

#7 Lezioni di vita – Il Pericolo è reale, ma la paura è una tua scelta !

Lezioni di vita - Il Pericolo è reale, ma la paura è una tua scelta !
Exmouth – Australia | Immergersi con gli Squali è un’esperienza mistica che trasformerà per sempre la vostra vita…

La sfida contro le proprie paure e i propri limiti è una battaglia infinita.

Ancora oggi, dopo aver conseguito il brevetto da paracadutista, aver nuotato con ogni genere di squalo e viaggiato mezzo mondo impallidisco al pensiero delle analisi del sangue! 

Se Volete il mio sangue, dovrete combattere per averlo!!!

Ma se c’è stata una cosa che ha radicalmente cambiato la mia prospettiva sulla paura, è stato nuotare con gli squali.

Gli squali hanno delle ghiandole che percepiscono gli impulsi elettromagnetici e quindi il battito cardiaco e di conseguenza, la paura.

Per nuotare con uno squalo devi rimanere calmo, ricordarti che il pericolo è reale ma avere paura è una tua scelta, poiché è la paura a cambiare il comportamento dello squalo, da rilassato a aggressivo, la tua paura del pericolo è ciò che materializza il pericolo stesso.

” Il pericolo è reale ma avere paura è una tua scelta

Non concentrarti su ciò che è fuori dal tuo controllo, in ogni situazione, ci sono cose che puoi cambiare, come la tua percezione del pericolo o del dolore… e quando guardi con occhi diversi, il mondo comincia a cambiare di fronte a te.

#8 Lezioni di vita – The Kindness of Strangers 

Lezioni di vita - The Kindness of Strangers
Acacias – Colombia | In Viaggio incontrerai persone che non hanno nulla, e che senza conoscerti, ti daranno tutto…

Fra tutte le ragioni che potrei elencarvi per viaggiare, la ragione numero uno, indiscussa, per mettere il vostro sedere su un aereo e partire, sono le persone che incontrerete.

Io non ve lo posso spiegare, non posso esprimerlo a parole, ma da qualche parte nel mondo c’è una famiglia che ti aspetta, la tua migliore amica, tuo fratello, una seconda mamma.

Viaggiando creerai legami indescrivibili, persone conosciute da una manciata di giorni diverranno fratelli, persone che senza conoscerti o doverti niente ti daranno tutto, persone che trasformeranno i momenti più mondani in ricordi indelebili.

Tornato da un viaggio, avrai connessioni in tutto il mondo e una casa in ogni nazione.

E un giorno , guardando la mappa del mondo, vedrai i volti delle persone che, da un giorno all’altro, ti hanno cambiato la vita”

#9 Lezioni di vita – Imparerai a stare solo con te stesso.

Lezioni di vita - Imparerai a stare solo con te stesso.
Bahia Malaga – Colombia | Nella solitudine e nella natura ho imparato a conoscermi e a capirmi…

Viaggiando conoscerai persone incredibili, e la persona più incredibile sarai tu.

Lontano, da dove sei nato e cresciuto, troverai il tempo di conoscerti meglio, di essere chi vuoi essere, quando vuoi esserlo.

Lontano dai giudizi delle persone, potrai sbagliare e sbagliare ancora, cercando la strada che più ti appartiene, imparerai ad ascoltarti.

Conoscerai persone che vivono vite diverse e ti ritroverai a confronto con molte più scelte di quelle che credevi possibili.

Ci saranno momenti in cui sarai circondato da mille persone, e momenti in cui sarai solo, solo a pensare e riflettere come non avevi mai fatto.

Viaggiare non è la risposta a tutto e, sicuramente, non è per tutti, ma se hai finito le superiori o l’università e non sai cosa fare, non sei sicuro di essere sulla strada giusta, parti, parti e dedicati un po’ di tempo, i viaggi insegnano.

#10 Lezioni di vita – Continua a Crederci 

Lezioni di vita - Continua a Crederci
Rio delle Amazzoni – Perù | Dirigendomi verso il cuore della foresta Amazzonica, ripenso a questi anni di viaggio…

Ho cominciato questo articolo dicendo :

“Partire fu la miglior decisione che io abbia mai preso, la seconda ,fu partire di nuovo.”

Cinque anni dopo essere partito mi ritrovai a co-gestire una compagnia di attività subacquee in Australia.

Nuotavo con Squali Balena e Megattere, insegnavo corsi di subacquea spendendo le mie giornate tra coralli e tartarughe marine, avevo creato da zero la prima operazione funzionante di elmetti sottomarini indipendenti in acque aperte in Australia e ne ero responsabile.

Tutto : lavoro, location, paga e ferie sembravano perfette… ma non ero più felice.

La magia era scomparsa e quella forza che mi aveva portato fino a lì mi aveva abbandonato.

Non avevo più un obiettivo che sollecitasse il bimbo che è in me, ero finito a vivere una vita prevedibile, lavorando duro per costruire i sogni di un altro, mi ero accontentato di ciò che avevo raggiunto, e con la sicurezza di quel “fantastico lavoro” arrivò la paura di non trovare niente di meglio.

La paura che il mondo non abbia niente di meglio da offrire, o che io non potessi raggiungere  traguardi più alti, in altre parole, avevo smesso di crederci.

Avevo smesso di credere, in me stesso, nel frutto del mio lavoro e della mia dedizione e nel sogno di vivere una vita straordinaria.

Come se anni di viaggi e esperienze fossero svaniti nel nulla mi trovai bloccato dalla paura di perdere ciò che avevo conquistato.

Mi ci è voluto un po per ricordarmi che #1 Il mondo è pieno di possibilità, e se ti butti qualcosa succede.

Non so perché ma tutti abbiamo questa paura di perdere “il treno che passa una volta sola” come se davvero ce ne fosse solo uno, oggi , dopo aver lasciato quel lavoro, sto per iniziarne uno ancora migliore, altre offerte lavorative si sono aperte e mi sono accorto che ho ricominciato a crederci.

Ci sono mille treni dietro l’angolo, provaci ,e non smettere mai di crederci!

Potrebbero interessarti anche:

Couchsurfing | Viaggia, Conosci, Risparmia!

App per viaggiare | quelle che non devono mancare!

Io sono un Viaggiatore

Mi chiamo Simone e sono un viaggiatore.

È dal 2012 che che viaggio, vivo e lavoro lontano dal paese ligure in cui sono cresciuto.

L’Australia mi ha insegnato a sfidare i miei limiti, l’Asia a vivere il momento, Il Sud America le potenzialità di una mente decisa e il Messico che la Tequila può farti dimenticare tutte queste cose e molto molto peggio! :D.

“ I veri viaggiatori partono per partire e basta: cuori lievi, simili a palloncini che solo il caso muove eternamente, dicono sempre “Andiamo”, e non sanno perché. I loro desideri hanno le forme delle nuvole”

 (Charles Baudelaire)

In questi anni ho imparato a viaggiare, ma sono sempre stato un viaggiatore.

Sei un viaggiatore se sei curioso, quando senti di dover toccare, gustare, vedere e vivere da te quei posti, cibi e profumi visti solo nei film.

Sei un viaggiatore se vuoi di più dalla tua vita, se vuoi essere il protagonista della tua storia e non un personaggio secondario nel libro di qualcun’altro.

Sei un viaggiatore se la monotonia di tutti i giorni ti fa’ sbiadire piano piano, e anche solo il pensiero di un avventura, invece, ti lascia il sorriso sulle labbra.

Perché essere un viaggiatore è molto più che avere tanti timbri nel passaporto e delle storie assurde da raccontare agli amici.

Viaggiatori lo si è dentro, nel modo in cui si vede il mondo, in ciò che si vuole dalla vita e nel bisogno quasi morboso di scoprire sempre un po di più.

Il Viaggiatore & lo Zaino

“tutti prigionieri di un sistema di lavoro, produci, consuma, lavora, produci, consuma, ho negli occhi la visione di un’immensa rivoluzione di zaini, migliaia o addirittura milioni di giovani americani che vanno in giro con uno zaino, … , fanno ridere i bambini e rendono allegri i vecchi, … , tutti Pazzi Zen che vanno in giro scrivendo poesie che per puro caso spuntano nella loro testa senza una ragione al mondo e inoltre, essendo gentili nonché, con certi strani imprevedibili gesti ,continuano a elargire visioni di libertà eterna a ognuno e a tutte le creature viventi…“                                                                                          

(Jack Kerouac)

Una tra le più grandi relazioni che avrai in viaggio non sarà con il tuo amico di Liverpool conosciuto in una camera d’ostello ridotta tipo il giorno dopo project X.

Non sarà nemmeno con quella ragazza tedesca che ti ha rubato il cuore per qualche mese tra le spiagge del Caribe Colombiano.

Ma sarà con il tuo fidato zaino da viaggio, il tuo compagno d’avventure.

Sempre vicino al tuo letto, sempre mezzo pieno, pronto a ripartire in ogni momento.

Lui non dice mai di no a un viaggio, lui sta lì, seduto nella tua camera a ricordarti che là fuori c’è un mondo da esplorare.

Lo zaino del Viaggiatore è uno strumento sacro, il viaggio comincia nei sogni del viaggiatore ma è quando comincia a riempire lo zaino che diventa realtà.

Riempirai e svuoterà il tuo zaino mille volte, e ogni volta sarà come prendere un caffè con un vecchio amico

Con Lui fai il punto della situazione, pensi alle cose che vedrai e farai o alle persone che hai incontrato, le lezioni che hai imparato e come quel posto ti ha cambiato.

Porta solo le cose importanti, lascia un po di spazio per ciò che verrà, è meglio tenersi leggeri.

C’è quel che c’è e lo faremo bastare, se ti serve altro lo prenderai strada facendo.

E ditemi che farti lo zaino non ti insegna un po’ a vivere, che quando lo zaino è pronto… o lo sei anche tu, o ti dovrai aggiustare con ciò che hai.

Quando lo zaino è pronto, e gli ultimi abbracci sono stati scambiati, lo metti in spalla, e all’improvviso, tutto è come dovrebbe essere.

“Se fai un viaggio lungo sia leggero il tuo bagaglio:

sarai meno stanco e più disposto ad accogliere ciò che ti sarà donato ogni nuovo giorno.”

(Ezio Bianchi)

Perché la differenza tra un sognatore e un viaggiatore, è lo zaino!.

Il Viaggiatore on the road

“Seguite l’impulso del momento (senza programmare nulla, nel giro di otto ore) e salite su un aereo o fate il pieno alla macchina e partite. La meta non ha importanza. L’obiettivo è viaggiare con poco bagaglio, stendere le ali e mettere alla prova la vostra capacità di mollare tutto. Lanciarsi istintivamente in un’avventura e allontanarsi per un po’ dalla propria vita è una sensazione straordinaria di libertà”.

(Lynn Gordon)

Con lo zaino in spalla entri in un nuovo mondo, dove tutto è possibile, dove sei ciò che sei e ogni piccolo momento è emozionante.

Dal quel momento in poi, ogni sconosciuto potrebbe essere il tuo migliore amico o l’amore della tua vita.

Ogni discorso potrebbe portarti al lavoro dei tuoi sogni, a un’esperienza che risponde finalmente  alle tue domande o semplicemente passare 12 ore di volo chiedendoti se a quel punto sia completamente legale strangolare quel bambino che ha pianto dal momento in cui sei entrato in aereo :).

Il Viaggiatore assapora la libertà della strada, la semplice gioia di fare qualcosa di diverso e la consapevolezza che non sapendo dove sarai e che farai domani… tutto potrebbe succedere!.

Il ritorno a casa del Viaggiatore

“Non smetteremo di esplorare. E alla fine di tutto il nostro andare ritorneremo al punto di partenza per conoscerlo per la prima volta

(T. S. Eliot)

Puoi viaggiare per un mese, un anno o tutta la vita… non importa, un viaggiatore parte sempre e non torna mai.

Perché quando viaggi, quando viaggi davvero, non torni mai del tutto.

Una parte di te rimane lì, vicino a quell’Elefante in Thailandia, in quel letto d’ostello in Australia, su quella spiaggia in Colombia, un pezzo di te è rimasto li e ti busserà alla porta alle 8 del mattino, nel mezzo di un bar affollato.

Mentre le persone attorno a te vanno e vengono, prendono lo stesso caffè del giorno prima, e iniziano così un altro giorno che non verrà ricordato.

In quel momento, vedrai materializzarsi di fronte a te il Van dove hai vissuto per sei mesi con il tuo amico francese ,con cui comunicavi più a gesti che in inglese, e le spiagge dove hai passato la notte illegalmente guardando le stelle sdraiato sul tetto del Van.

Vedrai , come se fossi davvero lì, i corridoi di quel relitto affondato vicino alle coste del Messico, dove ti sei immerso solo tre mesi fa.

E poi la magia svanisce e ritorni lì, in quel bar, mentre il mondo continua con la sua frenesia, e tu … sorridi.

Perché quando parti una volta, parti per sempre e anche nei momenti più mondani, tra i discorsi ripetuti mille volte e le cose dette ma mai fatte, ci saranno sempre i tuoi ricordi e le cose che hai imparato in viaggio a rendere la tua vita, in qualche modo, speciale fra le tante.

E tu… sei un viaggiatore ?!

Potrebbe interessarti il libro: Sulla Strada di Jack Kerouac

Cosa Portare in Viaggio | Trucchi e liste per tutto il Mondo!

Cosa portare in Viaggio? Ricordarsi tutto il necessario non è mai facile e si parte sempre con il pensiero di aver dimenticato qualcosa.

Per aiutarti a prepararti al meglio ho scritto questa guida e vorrei cominciare con alcuni consigli generali:

1- Viaggia Leggero, nel dubbio porta meno, viaggiare leggero migliorerà indubbiamente il vostro viaggio, avrete più spazio per i souvenir e vi sentirete più liberi.

2- Ogni viaggio è diverso, mentre alcuni oggetti rimangono gli stessi ogni viaggio richiede qualcosa di diverso, pensaci bene, e utilizzando le mie liste, assembla il kit perfetto.

Includerò anche delle “opzioni barbone” per chi come me, la prima volta che sono partito, ha davvero i soldi contati :D.

Cosa Portare in Viaggio | Risposta Veloce

Ogni viaggio è diverso e richiede cose leggermente diverse, sotto spiegherò nel dettaglio il perché di ogni oggetto e tutto ciò che c’è da sapere, ma se sei di fretta eccoti una lista generale di cosa mettere nello zaino.

Tieni presente che questa è una lista generale che dovrai poi personalizzare per il tuo viaggio e stile.

Zaini e Zainetti

  • Zaino da Viaggio
  • Zaino per uso giornaliero
  • Marsupio

Documenti & Soldi

  • Passaporto
  • Patente 
  • Carta di credito x 2
  • Cash di emergenza
  • Carte di imbarco e biglietti vari (se potete evitare di stamparli, è meglio per i nostri amici con le foglie)

Vestiti

  • Magliette x4
  • Magliette sportive x2
  • Pantaloni x2
  • Pantaloni Hiking x1
  • Felpe x1
  • Costumi x 1/2
  • Mutande x 3/5
  • Calze x 3 
  • Completo da casa x 1 (Di solito è solo una maglietta, e a volte un pantalone, che uso per dormire e stare in ostello, dipende molto dalla destinazione)
  • Giacca Impermeabile x1

Calzature

  • Infradito
  • Scarpe tuttofare
  • Scarpe carine x 1 (solo se necessario)

Lista Invernale

  • Cappello
  • Scalda collo (non sciarpa)
  • Guanti
  • Maglietta termica x2
  • Pantaloni termici
  • Giacca Piumino
  • Felpe/ pile extra x1/2

Igiene

  • Asciugamano in microfibra
  • Spazzolino 
  • Dentifricio
  • Deodorante
  • Filo interdentale
  • Shampoo/Bagnoschiuma 100ml o Saponetta
  • Crema per il viso
  • Pacchetto di fazzoletti
  • Pacchetto di salviette 
  • Prodotti specifici uomo o donna
  • Trucchi
  • Preservativi (non ve li dimenticate!)

Elettronica (Questa sezione dipende mooolto da voi)

  • Adattatore universale
  • Macchina fotografica + Caricatore
  • GoPro + Caricatore
  • Sim Card e Batteria di riserva
  • Telefono + Caricatore 
  • Computer + Caricatore
  • E-reeder
  • Power bank
  • Hard Drive Esterno !?
  • Cuffiette x2
  • Chiavetta USB (che io uso al posto dell’Hard Drive, la maggior parte delle volte)

Accessori & Gadgets

  • Borraccia
  • Occhiali da sole
  • Cuscino da viaggio e Tappi per le orecchie ( a discrezione )
  • Lucchetti x2
  • Cintura Anti-furto
  • Dry bag da 5 litri (borsa a chiusura stagna)
  • Coperta ultra-portatile
  • Libro e penna
  • Torcia Frontale da Campeggio
  • Transport Cover / Rain Cover

Lista Avventura ( di nuovo, qui dipende da voi, io porto quasi sempre i primi 4 oggetti nella lista e poi il resto dipende…)

  • Contenitore Alimentare
  • Spork (coltello+forchetta+cucchiaio)
  • Coltellino svizzero
  • Moschettoni 
  • Maschera e boccaglio
  • Fascette e Nastro
  • Sacco a pelo 
  • Tenda
  • Amaca 
  • Materassino da Campeggio
  • Lavatrice Portatile e Cavo per la biancheria da Campeggio
  • Kit da Cucina

Kit di Primo Soccorso

  • Guanti in lattice x2
  • Salviette disinfettanti x8
  • Crema Disinfettante
  • Garze Sterili in confezione singola x3
  • Garze per ustioni in confezione singola x2
  • Benda in rotolo
  • Rotolo di cerotto
  • Cerotti di varie forme e misure
  • Cerotti per vesciche
  • Coperta isotermica di sopravvivenza
  • Forbicine
  • Tachipirina 500 ( o simile )
  • OKI ( o simile )
  • Imodium (fidatevi…)
  • Benagol o Neo Borocillina
  • Farmaci personali

A tutto questo Aggiungerete i Vestiti che indosserete il giorno della partenza!

Cosa Portare in Viaggio | Zaini e zainetti da viaggio

Cosa Portare in Viaggio | Zaini e zainetti da viaggio
Acacias – Colombia | Fine del Volontariato, parto per un’altra avventura con nuovi compagni di viaggio!

Prima ancora di decidere cosa portare in viaggio è importante sapere dove metterlo e avere uno zaino, trolley o valigia ibrida di qualità.

Zaino da Viaggio

Ci sono tanti tipi di zaino da viaggio sul mercato, la scelta di quest’ultimo dovrebbe essere fatta oculatamente essendo forse il pezzo più importante del tuo kit da viaggio, per più informazioni leggi l’articolo Zaino da Viaggio: La Guida Definitiva.

Qui sotto vi elencherò alcune ottime opzioni disponibili sia in versione da uomo che da donna:

1 – Zaino Bagaglio a mano : Osprey Farpoint 40 (uomo) / Fairview 40(donna)

Osprey Farpoint 40 – Uomo

Osprey Fairview 40 – Donna

Questo è un ottimo zaino carry-on ovvero di misure che rientrano nelle specifiche per i bagagli a mano.

I Farpoint e Fairview 40 offrono un’imbracatura tecnica con supporto periferico in alluminio disponibile in taglie diverse, e specifiche per uomo o donna, per accomodare chiunque.

Lo zaino è diviso in due scompartimenti, uno più grande per tutti i vestiti, accessibile tramite una cerniera a U style valigia, e uno più piccolo con una tasca imbottita per il computer ottimo per i vari organizer e oggetti di uso frequente.

In aggiunta offrono caratteristiche utili ad ogni viaggiatore come le cerniere che possono essere chiuse con il lucchetto e un pannello protettivo per l’imbracatura nel caso lo zaino debba essere imbarcato.

2- Check in – Osprey Farpoint 55 (Uomo) / Fairview 55 (donna)

Osprey Farpoint 55 – Uomo

Osprey Fairview 55 – Donna

Questi due zaini sono i fratelli maggiori di quelli visti sopra.

Anche i Farpoint e Fairview 55 sono divisi in due scompartimenti, ma con un piccolo extra.

Lo scompartimento principale è esattamente come il fratello minore, ma del volume di 42 litri.

Lo scompartimento organizzativo è anche simile al modello più piccolo ma in questo caso può essere staccato dallo zaino diventando uno zainetto a tutti gli effetti del volume di 13 litri.

Questi due zaini sono perfetti per chi viaggia da ostello a ostello, spesso con lo zaino in spalla, e ha bisogno di un pò più di spazio di quello consentito dal bagaglio a mano.

Se vuoi saperne di più eccoti la recensione completa!.

3 – Viaggi Avventura – Osprey Farpoint Trek 55 (Uomo) & Farview Trek 50 (Donna)

Osprey Farpoint Trek 55 – Uomo

Osprey Fairview Trek 50 – Donna

Questo è uno zaino ibrido trekking/viaggio, disponibile anche in versione da 75 litri per uomini e 70 per donne.

L’imbracatura offerta da questi zaini è spaziale! un vero e proprio supporto tecnico preso dai migliori zaini sportivi di Osprey ( se non conoscete questo marchio, questi sono quelli che fanno gli zaini per scalare l’Everest e altre cose turbo minchia power!)

In aggiunta ci sono tutte le caratteristiche di cui un viaggiatore ha bisogno: come l’apertura in stile valigia, una transport cover per proteggere lo zaino durante i voli(e non dovervi preoccupare se avete gli scarponi legati fuori dallo zaino!) e sono compatibili con gli zainetti della linea Daylite!, che vi permette di integrare un piccolo zaino per ogni vostra avventura!.

In pratica questi zaini sono per chi viaggia davvero all’avventura, con l’occasionale campeggio e magari trails di più giorni!… il mio preferito!!!

Trolley… o NO?

Lo ammetto non sono un fan dei trolley, se vuoi un bagaglio a rotelle ti invito acquistare uno zaino con rotelle / trolley con spallacci da zaino nascosti (non ho ancora capito se la zebra è nera con le strisce bianche o bianca con le strisce nere… ).

I Bagagli Ibridi offrono tutti i vantaggi degli zaini con la comodità dei trolley, devi però scegliere quello giusto, qui sotto eccoti i miei preferiti!.

1 – Bagaglio a mano : Osprey Farpoint Wheels 36 (Uomo) /Fairview Wheel 36 (Donna)

Osprey Farpoint Wheels 36 – Uomo

Osprey Fairview Wheels 36 – Donna

2 – Check -in: Osprey Farpoint Wheels 65 (Uomo) /Fairview Wheel 65 (Donna)

Osprey Farpoint Wheels 65 – Uomo

Osprey Fairview Wheels 65 – Donna

Questi Zaini con rotelle sono Identici a parte per le dimensioni, i Farpoint sono specifici per uomini e i Farview sono per donne.

Potete passare da valigia a Zaini in un attimo e l’imbracatura inclusa, a differenza di molti altri zaini-ibridi) è degna di uno zaino sportivo!!!

Ci sono anche alcune tasche estere e interne per organizzare in contenuto e sono compatibili con la linea Daylite che ti permette di integrare perfettamente uno zainetto per tutte le tue avventure giornaliere.

Zainetto da Viaggio

Poi c’è da scegliere lo zainetto per le vostre avventure!

Se avete optato per uno Zaino da viaggio Osprey (non il Farpoint / Fairview 55 o70 perche loro includono già uno zainetto), ha senso prendere uno zainetto della line Daylite.

Le Opzioni sono 3, vediamole velocemente:

Osprey Daylite

Osprey Daylite

Questa è l’opzione più piccola e semplice, offre un volume di 13 litri e le tasche essenziali, ha però la tasca per la sacca idrica esterna che è molto comoda!

Osprey Daylite Plus

Osprey Daylite Plus

Quasi identico al Daylite è però un pò più grosso ( 20 litri), e ha una tasca esterna per la giacca e una taschina con cerniera in più.

Osprey Daylite Travel

Osprey Daylite Travel

Questo zaino è un pò diverso, innanzitutto è espandibile, da 18 a 24 litri, che è utilissimo!.
Ci sono 4 tasche di cui una esterna e una RFID protective( protezione contro gli scanner che possono copiare i dati della tua carta d’identità).
In aggiunta può essere agganciato anche sul davanti degli zaini Farpoint e Farview Trek.

Se invece volete uno Zaino Pieghevole Leggete la mia guida definitiva sugli zaini ultraleggeri , quest’ultimi sono ottimi compagni per chi viaggia con solo il bagaglio a mano e/o chi vuole uno zainetto extra per le attività più mondane.

AH! non dimentichiamoci del marsupio, io ho usato quello pieghevole della Decathlon per una vita e ora uso questo della Patagonia che costa di più ma è molto, molto meglio!

Patagonia Ultralight black hole Mini hip pack

Marsupio PIeghevole Patagonia

Cosa Portare in Viaggio | Documenti

documenti da portare in viaggio
Documenti Organizzati nel mio Portafoglio da Viaggio
  • Passaporto
  • Patente 
  • Carta di credito x 2
  • Cash di emergenza
  • Carte di imbarco e biglietti vari

Il miglior modo per tenere organizzati e protetti i documenti è avere un portadocumenti RFID.

I portadocumenti RFID ti aiuterà a non perdere nulla e protegge persino le tue carte da possibili furti via scanner (sinceramente non so quanti ladri hi-tech ci siano là fuori ma prevenire è meglio che curare).

Opzione barbona! 😀

Se siete a corto di dindini un qualsiasi astuccio o cartellina sottile di plastica andrà bene, cercate solo di scegliere qualcosa di protettivo, di plastica, per tenere i documenti asciutti e tutto in un posto solo.

Quali vestiti portare in viaggio?

quali vestiti portare in viaggio
Sydney 2012 – Australia | Lo stile non è acqua… è Jager Bombs!

Ci sono alcune regole base per scegliere cosa portare in viaggio quando si parla di vestiti.

Tutto quello che vi portate dovrebbe essere versatile, tutte le magliette e i pantaloni dovrebbero potersi accoppiare.

Non portate cose troppo pesanti e voluminose ma vestitevi a strati.

Il volume che occupano i vostri vestiti conta, non vi serve così tanta roba… lo so che vorreste portarvi dietro di tutto ma più leggeri siete e meglio è, ricordatevi che potete fare la lavatrice anche ogni settimana se serve (che in Asia vi costerà tipo solo un euro alla volta).

Non portatevi tutta la vostra roba preferita, in viaggio le cose si perdono e si rovinano.

Se andrete a lavorare o fare volontariato all’estero non dimenticatevi un cambio di roba da lavoro.

Il Grigio è il vostro colore preferito vero!?, il grigio è un ottimo colore perché mostra meno lo sporco ma non attira il caldo tanto quanto il nero.

Intimo

3/5 Mutande + 3 Calze

Partendo dalle mutande, 3 paia per le destinazioni tropicali sono più che abbastanza perché spesso sarete in costume… ora forse non lo saprai, ma gli italiani sono gli unici che mettono le mutande sotto il costume e ci si fanno il bagno, ma non ti preoccupare, smettere è facile.

Se invece non state andando in Indonesia, o boh ne volete di più? 5 paia vanno bene, niente ti fa sentire pulito come un paio di mutande appena lavate :D.

Pe quanto riguarda le calze, io porto sempre 3 paia (4 se so di fare tanto sport) di cui 2 corte e 1 invernale, ovviamente per le mete invernali le porto tutte lunghe.
Non dimenticarti che puoi sempre lavare le calze nel lavandino o sotto la doccia ;).

Magliette

6 Magliette, di cui : 2 un pò più carine, 2 magliette normalissime e 2 magliette sportive ultraleggere.

A meno che la destinazione da te scelta non sia Grande Inverno del trono di spade 😀  ti consiglio di portare solo, o per lo più, magliette a maniche corte.

Se parti per mete tropicali prendi qualche maglietta tecnica della decathlon, ti sarà utilissima fidati, camminare per la Thailandia a mezzogiorno è come farsi un giro dentro a un forno acceso, e tu scoprirai di poter assumere odori che non credevi potessero essere emessi dal tuo corpo huhuhu!.

Pantaloni

3 Pantaloni, di cui: 2 Normali e 1 da Trekking

I pantaloni occupano un sacco di spazio, per le mete tropicali o comunque estive, io porto sempre 2 pantaloni corti più un pantalone 2in1 da trekking ottimo anche per essere il tuo pantalone da viaggio se parti da un luogo freddo verso un luogo caldo.

Se la destinazione è invernale i 2 pantaloni saranno ovviamente lunghi, e se la meta è “estiva” ma può richiedre un pantalone lungo, portane 1 lungo ,1 corto e il 2in1 da trekking.

Solo in caso di viaggi lunghi, che includono situazioni climatiche sia estive che invernali la formula diventa 2 pantaloni lunghi, 1 pantalone corto, 1 pantalone 2in1 da trekking.

Felpe

No esagerare con le felpe, sono grosse e pesanti, 1 è abbastanza e ricordati che puoi anche usare la giacca se hai freddo.

Io ormai vado per i pile della decathlon o una classica felpa con cappuccio, ma se vuoi qualcosa di meno sportivo assicurati solo che non sia troppo voluminoso.

I Piumini sono un ottima scelta perché possono essere usati come felpa, come giacca e come sotto-giacca, come spiegherò nella sezione “giacche”

Accessori abbigliamento

Collane, braccialetti e accessori vari sono davvero soggettivi, consiglio di portare il meno possibile, specialmente roba di valore, e tenete tutto organizzato in un sacchetto o astuccio.

Calzature per viaggiare

1 Infradito + 1 Scarpa tutto-fare + 1 Extra per le ragazze o se assolutamente necessario (non necessarie nel 90% dei casi)

Dipende molto dal tipo di viaggio, dalle attività che intraprenderete e dal clima, vediamo alcune combinazioni.

Infradito & Sandali

Un paio di infradito sono necessarie, non solo per la spiaggia o perché sono l’opzione più comoda quando fa caldo, ma anche per farvi la doccia in ostello, si esattamente, io non sono un principino ma farsi la doccia senza ciabatte in certi ostelli è veramente vomitevole.

I sandali sono un’ottima opzione che combina le infradito e le Scarpe tuttofare, valutate bene questa possibilità.

Ovviamente sono passabili se non frequentate ostelli e la meta è Mosca d’inverno…

Combo 1 – Clima tropicale

Boys: 1 infradito e una scarpa da ginnastica o da trekking bassa per le escursioni e le varie attività, potete uscire la sera in infradito… respirate… andrà tutto bene…

Ladies: Le mie amiche viaggiatrici dicono che le vostre scarpe occupano molto meno spazio delle nostre essendo che ce ne sono mille tipi diversi, quindi scegliete un paio di scarpe, sandali, ballerine o quello che volete basta che 1- vadano con tutto e 2- siano il più leggere e piccole possibili.

Combo 2 – Clima Freddo

1Infradito + 1 Scarponcino da trekking + 1 scarpa per uscire la sera MA…

Io, se la meta lo consente, evito di fare il fighetto e porto solo le infradito e gli scarponcini da trekking e esco con quelli.

Se invece un pò di clubbing è previsto, portate una scarpa serale poco ingombrante, un trucco per il trasporto è quello di indossare la scarpa più grossa e voluminosa in aeroporto se viaggiate carry on.

se l’attività fisica è limitata e avete uno scarponcino che va bene sia per uscire che per una camminata non impegnativa nella natura, portate quello.

Un’altra opzione, ma dipende dalla durata del viaggio, dal tipo di attività che farete e dal vostro budget, è di affittare degli scarponi da neve per la giornata o la settimana.

Combo 3 – Multi Clima, Senza Neve

Che il vostro viaggio vi porta da un luogo caldo a uno freddo o che rimaniate in un luogo abbastanza a lungo da vedere tutte le stagioni vi servirà una combinazione diversa per essere preparati.

1Infradito + Scarpe sportive tuttofare + Scarpe serali

Per esperienza personale gli scarponi servono solo per la neve, sono utilissimi in mille altre situazioni ma con delle scarpe sportive di qualità non c’è nulla che non potrete fare.

Per quanto riguarda le scarpe serali dipende dal vostro stile, scegliete qualcosa il più versatile possibile che potrete indossare in diversi climi.

Combo 4 – Multi Clima, con avventure sulla Neve

Qui dipende da quanto e come avrete a che fare con la neve, se è una questione di una settimana su 3 mesi di viaggio o di una visita isolata a un ghiacciaio, forse puoi affittare qualcosa?, se invece non è così…

1infradito+ Scarponcini invernali o Scarponi da neve + Scarpe serali + Scarpe sportive tuttofare.

Come detto sopra dipende tantissimo da quanto e cosa farete sulla neve, se possibile io cerco sempre di evitare di portarmi degli scarponi da neve.

Opzione Barbona :D!!!

Si c’è sempre un modo per svignarsela, ricordatevi che potete sempre chiedere delle scarpe in prestito.

Se state andando verso un progetto di volontariato o Couch Surfing potrete chiedere ai vostri host di prestarvi qualcosa, potete chiedere a quelli dell’ostello lasciando il vostro passaporto come garanzia o anche ad un altro viaggiatore.

Giacche da viaggio

giacche da viaggio
Zona Caffetera – Colombia | Quando non ci sono posti in Jeep, tu ti appendi dietro… e poi piove!

Io vi consiglio di lasciare a casa la giacca da sabato sera, per viaggiare ci vuole una giacca tecnica a meno che non andiate in un posto freddo, in tal caso anche una bella giacca pesante va bene, sempre tenendo a mente le attività che vi aspettano durante il viaggio.

Avere una giacca per ogni viaggio è estremamente difficile e il segreto è vestirsi a strati.

Generalmente una giacca 3in1 è un ottima opzione, pensando bene ad ogni singolo strato però, poiché spesso lo strato impermeabile di queste giacche è troppo caldo per le mete tropicali o a volte l’intera giacca non è abbastanza calda per alcune mete invernali.

Quindi vi servono una giacca impermeabile e un piumino che combinati diventano una giacca pesante.

Questa giacca Decathlon costa poco, è un pò leggera, ma ottima per destinazioni non troppo fredde:https://www.decathlon.it/giacca-uomo-travel-100-3-in-1-id_8548906.html

E questa è l’opzione un pò migliore sempre della decathlon https://www.decathlon.it/giacca-uomo-travel500-3-in-1-id_8540394.html

Nel dubbio Scegli qualcosa di più leggero, e porta con te una maglietta termica, ricordati, il segreto è vestirsi a strati.
Con una Giacca impermeabile + pIumino + felpa + Maglietta termica è difficile avere freddo, e se lo hai buttaci un’atra felpa!.

Cosa portare in viaggio | Lista Invernale

Cosa portare in viaggio lista invernale
Madonna che Freddo…. Brrrrrrr!
  • Cappello
  • Scalda collo (non sciarpa)
  • Guanti
  • Maglietta termica x2
  • Pantaloni termici
  • Giacca Piumino
  • Felpe/ pile extra x1/2

Se la meta è invernale questo è più o meno tutto quello che ci serve, di nuovo, il segreto è vestirsi a strati e rimanere asciutti.

Un’altra aggiunta la vostro kit invernale, solo se necessario, sono un paio di pantaloni impermeabili da indossare sopra i pantaloni normali o i pantaloni termici (o entrambi se il clima lo richiede).

Ovviamente le attività sportive nella neve cambiano le regole del gioco.
Mentre potrete cavarvela con un pantalone a 3 strati fai da te per delle escursioni non impegnative nella neve, per delle escursioni più avventurose vi serviranno dei pantaloni e delle scarpe adatte.

Come detto sopra puoi indossare pantaloni e scarponi da neve in aeroporto per risparmiare spazio nel bagaglio, affittare o chiedere in prestito a altri viaggiatori, host e via dicendo.

Prodotti Igienici da portare in viaggio

  • Asciugamano in microfibra
  • Spazzolino 
  • Dentifricio
  • Deodorante
  • Filo interdentale
  • Shampoo/Bagnoschiuma 100ml o Saponetta
  • Crema per il viso
  • Pacchetto di fazzoletti
  • Pacchetto di salviette 
  • Prodotti specifici uomo o donna
  • Trucchi
  • Preservativi (non ve li dimenticate!)

Questo è un argomento ancora più soggettivo, però vi prometto che la vostra idea di igiene cambierà dopo qualche mese di viaggio :D… non voglio rovinarvi la sorpresa.

Asciugamano in microfibra

Se viaggiate per ostelli ve ne servirà uno, questo è quello che uso io https://www.decathlon.it/telo-microfibra-l-80×130-cm-id_8387956.html e alcuni backpackers ne usano anche uno più piccolo, come questo https://www.decathlon.it/telo-microfibra-s-42×55-cm-id_8542768.html

Liquidi e Creme

Se viaggiate con il bagaglio a mano ricordatevi che i limiti imposti per liquidi e creme è di 100ml per oggetto, se volete più informazioni ho approfondito l’argomento in una guida specifica sul bagaglio a mano.

Questo è il toiletry kit che uso quando viaggio con solo il bagaglio a mano e i contenitori che utilizzo per i liquidi

Bottiglie da viaggio in silicone

Io uso uno shampoo/bagnoschiuma un pò per tutto, perciò un tubo da 100ml è sufficiente per me, un’ottima alternativa sono le saponette.

Altrimenti il Mio All time favourite è questo della Osprey, se cercate un’opzione più elaborata con tante tasche ecc. questo ha anche una borsetta removibile per i liquidi!

Osprey Ultralight Wash Bag

Opzione Barbona 😀 : Se siete in modalità barbona portatevi un contenitore di silicone solo e riempitelo con il gel per le mani degli ostelli… che ci volete fare in 7 anni di viaggio ho anche visto momenti di scarsità finanziaria hehe!!………..

Estetica & Make Up

Ladies! Qui io non vi posso aiutare, ma chiederò consiglio alle mie amiche viaggiatrici e aggiornerò l’articolo ASAP!

Preservativi

Portatevi sempre qualcosa da casa, non è sempre facile trovare quello che volete all’estero!

Cosa Portare in Viaggio | Elettronica

Elettronica da viaggio
  • Adattatore universale
  • Macchina fotografica + Caricatore
  • GoPro + Caricatore
  • Sim Card e Batteria di riserva
  • Telefono + Caricatore 
  • Computer + Caricatore
  • E-reeder
  • Power bank
  • Hard Drive Esterno
  • Cuffiette x2
  • Chiavetta USB

Questa è una lista più o meno completa, poi ,per esempio, io non porto sempre tutta questa roba ovviamente, e c’è chi a questo aggiunge due macchine fotografiche, 3 obbiettivi, un drone e 2 draghi… a ognuno il suo stile.

Adattatore

Questo è fondamentale, molti lo comprano in aeroporto, ma risparmierete molto comprandolo prima su Amazon.

Potete prendere degli adattatori specifici per quel paese o degli adattatori universali utilizzabili in tutto il mondo, io vi consiglio di prendere un adattatore internazionale.

Fondamentalmente vi consiglio uno di questi due, uno un po più complesso e pesante che include anche due attacchi usb.

adattatore universale da viaggio

Adattatore Universale con presa USB

O uno più semplice e leggero senza attacchi usb

adattatore universale da viaggio

Il Mio adattatore Universale da viaggio preferito

Io uso il secondo perchè il primo è troppo pesante, non da trasportare, ma a volte casca proprio dal muro, specialmente quando ci attacco il caricatore del computer.
In più questo modello mi dà la possibilità di portare solo la parte dell’adattatore che mi serve se mi sto dirigendo verso un singolo paese.

E-reeder

Beh se vi piace leggere e volete viaggiare dovete prendervi un Kindle , e se pensate che non potete rinunciare ai libri veri fatevi 6 mesi di viaggio con due o 3 libri e ne riparliamo! Viva il Kindle!!!

Kindle

Kindle Resistente all’acqua 32 GB

Ce ne sono diverse versioni, io ho la più economica e sono contento con quella, ora non mi ricordo se il mio è resistente all’acqua o no, ma per viaggiare è una caratteristica che considererei.

Computer & Tablet

Questa è una vostra scelta, alcuni preferiscono il computer, alcuni il tablet, alcuni viaggiano con entrambi e secondo me sarebbero da rinchiudere 😀 ma davvero dipenda dalle vostre necessità.

Se volete comprare un computer per viaggiare i miei consigli sono di tenersi tra i 13 e gli 11 pollici, io ho un macbook air da 11″, non so se li fanno più.

Power Bank 

Powerbank

Il power bank vi servirà, fidatevi, se, per esempio, vi succedesse di avere il biglietto del treno da Sydney a Melbourne sul telefono che non avete messo sotto carica perché vi eravate detti “solo una birra” e siete tornati fradici alle 7 del mattino… così, ipoteticamente…

E anche per ricaricare il telefono dopo aver usato maps e google maps per ore, o ricaricare il kindle o qualsiasi altra cosa, vi servirà!.

Hard Disk & Chiavetta USB

Penso sia utilissimo avere un hard disk dove mettere tutte le proprie foto e video, specialmente per un lungo viaggio, potete anche mettere tutto su un cloud di qualche tipo se non fate troppe foto o video, come volete, ma create un backup per i vostri ricordi.

Attrezzatura fotografica

Beh che dire… la GoPro è sempre utile

Go Pro

ma se state cercando una macchina fotografica di ottima qualità per i vostri viaggi io vi consiglio la Canon M200

Canon M200

Se invece volete fare foto e video con il telefonino lo stabilizzatore DJI Osmo Mobile 3 cambierà drasticamente la qualità dei vostri video!

DJI Osmo Mobile 3

Accessori & Gadgets da viaggio

Accessori e Gadgets da Viaggio
Madrid – Spagna | Notte in Aeroporto? No Problems!
  • Borraccia
  • Occhiali da sole
  • Cuscino da viaggio e Tappi per le orecchie
  • Lucchetti x2
  • Cintura Anti-furto
  • Dry bag (borsa a chiusura stagna)
  • Coperta ultra-portatile
  • Libro e penna
  • Torcia Frontale da Campeggio
  • Transport Cover / Rain Cover

Se vuoi una mega lista dei di tutti i possibili accessori da viaggio, divisi per categorie, leggi l’articolo completo sugli Accessori Viaggio  in cui ti elenco tutti gli accessori più o meno standard e le rispettive opzioni barbone 😀 :

Borraccia

Borraccia Camelback

Ho provato mille borracce, ognuno ha le sue preferenze e anche su questo sito ne raccomando diverse, una ottima è questa della Camelback, non vi deluderà

Occhiali da sole

Non portatevi i vostri bellissimi occhiali nuovi, vi serve qualcosa da battaglia, io uso questi da 20 euro della decathlon(https://www.decathlon.it/occhiali-adulto-mh120-cat3-id_8370631.html)

Cuscino da viaggio e Tappi per le Orecchie

Cuscino da viaggio, mascherina da notte e tappi per le orecchie.

Molti viaggiatori non possono farne a meno, io per esempio gli ho provati tutti e ora porto solo i tappi per le orecchie

tappi per le orecchie

Opzione barbona :D…

Cuscino da viaggio : la fodera di un piccolo cuscino da divano che riempirai con una felpa o anche solo una felpa arrotolata.

Maschera da notte: mettiti il cappello davanti agli occhi.

Tappi per le orecchie: puoi ascoltare della musica e/o fregarti i tappi che danno in aereo (se te li danno in aereo)

Lucchetti x 2

Lucchetti TSA da viaggio

2 lucchetti a tre o quattro cifre approvati dalla TSA, indispensabili per tenere i tuoi oggetti di valore al sicuro nell’armadietto fornita nella maggior parte degli ostelli.
Sono anche utili per chiudere lo zaino se ha le cerniere di sicurezza.

Con l’aggiunta di un cavo potete anche assicurarvi che nessuno vi porti via lo zaino mentre, per esempio, vi fate una pennica in treno.

Cintura Antifurto da viaggio

Cintura antifurto da viaggio

Fantastico accessorio da viaggio, questa cintura ti permette di nascondere dei contanti in modo estremamente efficace, i materiali sono tutti di ottima qualità e non c’e metallo nella cintura risparmiandoci la fatica di toglierla durante i controlli aerei! 

Dry bag da 5 Litri

Dry Bag

È La soluzione migliore per proteggere i tuoi oggetti di valore, in mille casi, venite sorpresi da una mega pioggia tropicale in Asia, volete fare uno sport acquatico o anche solo andare a farvi un bagno lasciando lo zaino sulla spiaggia e non vi fidate.

Con la Drybag potete portarvi anche la macchina fotografica dietro mentre state a mollo in acqua se volete.

Coperta ultra-portatile

Questa è semplicemente una questione di volume, i teli da mare sono enormi, se volete potreste portarvi 2 teli in microfibra, uno per la doccia e uno per il mare, ma io preferisco questa opzione

Torcia Frontale da Campeggio

Torcia frontale utilissima, sia per escursioni notturne che per muoverti nel dormitorio di notte senza essere lo stronzo che accende tutte le luci alle 2 del mattino, per leggere al buio o qualsiasi evenienza, non ve la dimenticate!!!.

Transport Cover

Transport cover

Se il tuo zaino non ne include una ( o qualcosa di simile) te la consiglio molto, ti permette di chiudere lo zaino con il lucchetto e protegge l’imbracatura durante i voli.
In più se come me tornando da qualche viaggio avevi scarpe e cose varie appese fuori dallo zaino, la transport cover ti permette di nascondere tutto e imbarcare lo zaino senza problemi.

Ah… fa anche da Rain Cover 😉

Cosa Portare in Viaggio | Lista Avventura

  • Contenitore Alimentare
  • Spork (coltello+forchetta+cucchiaio)
  • Coltellino svizzero
  • Moschettoni 
  • Maschera e boccaglio
  • Fascette e Nastro
  • Sacco a pelo 
  • Tenda
  • Amaca 
  • Materassino da Campeggio
  • Lavatrice Portatile e Cavo per la biancheria da campeggio
  • Kit da Cucina

In Questa lista c’è tanta roba, date una controllata e portate solo ciò che vi serve davvero.

Contenitore Alimentare

Contenitori Alimentari

Quando lo porto, uso uno di questi contenitori pieghevoli in silicone che puoi acquistare su Amazon

Spork

Spork

vi servirà, punto, prendetemi sulla parola, le volte che mi è servito il mio spork.
Io ne ho sia di plastica che di metallo, per un pò ho preferito il metallo… ma spesso ti fermano ai controlli poi devi fare attenzione alle padelle da campeggio se hanno l’antiaderente ecc. ora preferisco la plastica.

Maschera e Boccaglio

Nel caso decidiate di passare un mese in Indonesia o diverse settimane tra le isole Thailandesi, portare con voi una maschera e un boccaglio può risparmiarvi dei soldi e vi permetterà di esplorare la barriera corallina a vostro piacimento.

Modello base

Maschera e boccaglio

Modello Pro

Essendo un istruttore di Subacquea potrei perdermi per millenni in questo argomento, ma taglierò corto, non vi consiglierò mai una sotto-marca quando si parla di attrezzatura, entrambi i modelli sono ottimi, ma il secondo è molto molto meglio.

Fascette e Nastro

fascette e nastro per viaggiare
Paradise – Colombia | Tempesta Tropicale!? No Worries!

Non c’è nulla che non si possa fare con un pò di fascette e nastro… tipo creare un riparo per la tua tenda marcissima nel mezzo di una tempesta tropicale!

Sacco a Pelo

I sacchi a pelo Decathlon sono ottimi, con tante opzioni ultralight.

Io che sono allergico al freddo ne ho uno super leggero che mi porto dietro spesso, a meno che non sia necessario optate per qualcosa di leggero, se necessario dormirete vestiti ma è meglio che trascinarsi un sacco enorme o spendere un capitale per un oggetto tecnico di prima qualità che si userà 3 volte.

Tenda

Per quanto riguarda la tenda, potremmo parlarne per ore, e probabilmente a breve farò un video a proposito, ora vi propongo un’opzione Budget e una Premium.

La classica Quechua Budget che non muore mai, è un’ottima opzione se non volete spendere troppo e vi va bene trasportare il peso extra.


E, se volete spendere… La Marmot Limelight 2P è una top di marca esagerata!

queste sono le versioni da 2 persone, io viaggio con quella da due anche da solo perché adoro lo spazio extra e la possibilità di ospitare dei compagni di viaggio all’occasione.

Amaca

Io sono contentissimo con la mia Amaca da 20 euro della Naturefun, non posso più farne a meno!

Materassino da Campeggio

Non ho provato questo modello ma mi è stato consigliato, dato che ne ho uno vecchio e da cambiare, la cosa importante è che sia piccolo e leggero da chiuso ma comodo e isolante da gonfio.

Lavatrice Portatile da viaggio

se volete una lavatrice portatile controllate i prodotti fatti da Scrubba, che ha rivoluzionato l’idea di lavatrice da viaggio.

Cavo stendibiancheria, piccolo e leggero ti farà risparmiare un sacco di soldi, se la meta scelta è l’Australia lavare e asciugare la roba ti costerà più o meno 8$(6 euro).

Kit da Cucina

Non ho un brand o un’opzione specifica da raccomandarvi, io ho preso un kit su Amazon, di cui però non porto nemmeno tutto con me.

L’importante è che ci sia una pentola per bollire e una padellina per friggere che saranno anche i vostri piatti da cui mangerete coni vostri fidatissimi Spork (di plastica in questo caso)
Per il fornello prendetene uno con il tubicino che si aggancia alla bomboletta invece di quell che ci si avvita sopra, è più stabile e si protegge meglio dal vento.

Portatevi il minimo indispensabile, nel bosco ci si ingegna.

Kit Medico

Il Mio Kit di Primo Soccorso
  • Guanti in lattice x2
  • Salviette disinfettanti x8
  • Crema Disinfettante
  • Garze Sterili in confezione singola x3
  • Garze per ustioni in confezione singola x2
  • Benda in rotolo
  • Rotolo di cerotto
  • Cerotti di varie forme e misure
  • Cerotti per vesciche
  • Coperta isotermica di sopravvivenza
  • Forbicine
  • Tachipirina 500 ( o simile )
  • OKI ( o simile )
  • Imodium (fidatevi…)
  • Benagol o Neo Borocillina
  • Farmaci personali

Non portarti troppo, l’idea è quella di avere una soluzione immediata ad un problema imprevisto, poi potrai acquistare ciò che ti serve, se serve, in seguito.

Non hai bisogno di 100 cerotti e bende, hai bisogno del minimo indispensabile per curarti, o alleviare il dolore, quando ti succede qualcosa, poi puoi fare rifornimento in farmacia o andare in ospedale.

Se viaggiate con solo il bagaglio a mano dovrete essere ancora più selettivi, eccovi la mia lista!

Kit di Primo Soccorso per il Bagaglio a Mano

Come Organizzare il Contenuto

Con queste Liste e tutti i consigli qui sopra dovresti avere tutto ciò che ti serve per decidere cosa portare in viaggio e non dimenticare mai nulla.

Scrivi pure se hai delle domande! Sarò felice di aiutare.

Buon Viaggio

Simo

Volontariato all’estero | come immergersi nella cultura locale, risparmiare e viaggiare a lungo

Viaggiare spendendo quasi niente, aiutando qualcuno dall’altra parte del mondo in cambio di vitto e alloggio, conoscere persone incredibili e visitare luoghi da sogno, tutto questo può essere fatto tramite una semplice piattaforma per il volontariato all’estero chiamata Workaway!

“Io vi consiglio di dare un occhiata alla Host list, salvare nella My List i progetti che piu stimolano il piccolo viaggiatore che e in voi e dopo andate a scrollare su e giu nella vostra My List.

Lì vedrete un collezione di avventure ed esperienze che potrebbero cambiarvi la vita… lì ….solo a un click tra la vita che state vivendo e la vita che potreste vivere.”

Volete Viaggiare ma non avete molti soldi? volete fare un’esperienza di volontariato all’estero? volete viaggiare immergendovi profondamente nella cultura dei luoghi che visiterete?… la risposta è volontariato all’estero con Workaway!

Workaway cambierà il vostro modo di viaggiare, vi permetterà di risparmiare i soldi del vitto e alloggio, vi darà la possibilità di vivere come un locale e non come un turista e vi farà conoscere persone incredibili dovunque andrete !.

Non importa se siete viaggiatori esperti o se sia il vostro primo viaggio se mi chiedeste di rispondere con una parola alla domanda “ qual’é il modo migliore di viaggiare?” vi risponderei Workaway!

Volontariato all'estero - Colombia
Acacias – Colombia | Qui ho davvero incotnrato persone incredibili!

Video

Volontariato all’estero | Cos’é Workaway ?

Workaway é una piattaforma digitale, un sito internet, che connette persone, enti e famiglie in tutto il mondo con lo scopo di organizzare esperienze di volontariato all’estero, scambi culturali e linguistici .

Su Workaway potrete trovare qualsiasi tipo di lavoro: perché non aiutare una famiglia che addestra cani da slitta sotto l’aurora Boreale del cielo d’Islanda o imparare lo Spagnolo aiutando a dipingere un ostello in Colombia oppure rilassati sul mar dei carabi facendo marmellate e saponi di Cocco.

Le opzioni sono quasi infinite, e non importa la destinazione , da New York a un piccolo villaggio sperduto in Africa c’e un Workaway che ti aspetta!

Cominciare è facile, ci si fa un profilo, si seleziona l’Host ( I’Host è colui che ospita ) che più ci ispira nella nazione dove vogliamo andare e vi si manda un messaggio 🙂 vediamone tutti i dettagli passo dopo passo.

Volontariato all’estero con Workaway | Come Funziona? Tutti i trucchi

Info & Costi :

Workaway costa 31$ americani all’anno e ti da accesso a migliaia di progetti di volontariato in 170 Nazioni, non ci sono costi aggiuntivi o sorprese strane.

Su Workaway troverete diverse offerte: da 3 a 5 ore di lavoro giornaliero dai 5 ai 6 giorni alla settimana, la maggior parte richiederà 4/5 ore al giorno 5 giorni alla settimana.

In Cambio del vostro lavoro vi sarà dato un letto per dormire e da 1 a 3 pasti al giorno, a volte il cibo non e incluso, a volte , se per esempio il vostro Host é un Ostello potreste ricevere sconti al Bar dell’Ostello o sui tour che offrono.

Workaway non è responsabile della tua esperienza o il comportamento dell’Host , ma tramite un sistema di feedback e controlli è molto difficile che vi ritroviate in un postaccio.

Workaway offre tanti consigli su come usufruire meglio della loro piattaforma, Potete trovare tutto in questa pagina.

Volontariato all'estero - Perù
Paracas – Perù | Qui ero volontario in un ostello in Perù, che ha offerto a me e al mio “collega” un escursione gratis in questo paradiso naturale!

Profilo Singolo di Coppia o Profili Linkati

Per entrare nella Workaway comunity dovrete farvi un profilo, se siete da soli farete un profilo singolo se siete una coppia potete fare un profilo di coppia.

Se per esempio state viaggiando con un amico o incontrate qualcuno in viaggio e decidete di viaggiare assieme per un po potrete linkare i vostri profili. Così facendo potrete partecipare assieme a qualsiasi progetto di volontariato che vi accetterà.

Eccovi alcuni consigli su come impostare il profilo.

Prima di tutto sii onesto, il profilo dovrebbe rispecchiare la tua vera personalità e le ragioni per cui sei su Workaway.

Non stai mandando unCV per un lavoro, ma bensì per una esperienza che ti cambierà la vita, l’Host deve poter percepire la tua vera personalità attraverso il tuo profilo.

Magari avete gia un educazione professionale, magari avete solo lavorato come camerieri per un estate, non importa, elencate tutte le vostre abilita senza sminuirle, elencate anche hobby e passioni, tutto puo essere utile.

Il profilo dovrebbe essere in inglese, fatevi aiutare da un amico se serve, nella sezione “Come trovare un Host” vi darò un messaggio pre-scritto in inglese da usare come base per contattare gli Host, pero ovviamente dovreste darci sotto a studiare inglese.

Host List e My List

Workaway vi offre due liste per organizzare i vostri viaggi, la Host list dove troverete tutte le offerte di Volontariato divise per Continente, Nazione e Regione e la My List dove potrete salvare gli Host a cui siete interessati per poi applicare in futuro quando sarete sicuri della destinazione.

Io vi consiglio di dare un occhiata alla Host list, salvare nella My List i progetti che piu stimolano il piccolo viaggiatore che e in voi e dopo andate a scrollare su e giu nella vostra My List, li vedrete un collezione di avventure e esperienze che vi cambieranno la vita… li solo a un click tra la vita che state vivendo e la vita che potreste vivere.

Volontariato all’estero con Workaway | Come Trovare un Host

Volontariato all'estero - Thailandia

Da dove cominciare… se sei qui, e stai leggendo questo articolo, vuol dire che dentro di te c’e un piccolo sognatore, vuol dire che a volte ti trovi a guardare il soffitto di camera tua e immagini di viaggiare lontano e inseguire i tuoi sogni… quindi cominciamo da qui ,dai tuoi sogni.

Scegli il paese che hai sempre voluto visitare o se sei gia un viaggiatore e sei solo in cerca di un modo per continuare a viaggiare , spendendo meno e immergendoti piu profondamente nella cultura del luogo che stai visitando o per visitare , scegli il paese in cui sei o stai per andare.

La prossima cosa da fare e decidere che tipo di esperienza vogliate, su Workaway troverete di tutto, volete vivere in spiaggia e imparare a surfare ? volete migliorare il vostro inglese? o volete imparare a cucinare cibo asiatico? decidete prima o controllate ogni singolo host fino a che non trovate qualcosa che vi ispiri.

Leggete il profilo con attenzione, leggete i feedback, cosa vi e offerto e cosa vi e richiesto e sopratutto cercate di farvi un idea dell’Host basandovi sul profilo e su come e impostata la richiesta di volontari.

La maggioranza saranno persone molto gentili e in cerca di aiuto e non di manovalanza a basso costo.

Alcuni Ostelli hanno funzionano solo grazie al lavoro di volontari e sono molto ben organizzati, come un vero lavoro , ma questo non significa che ti sfruttino.

Quello che intendo è che alcuni hosts possono richiedere più serietà e lavoro di altri, sta a te decidere , io a volte preferisco progetti più strutturati anche se si lavora un po’ di più, ma ci sono anche Host che vogliono solo dei lavoratori a basso costo e sono poco interessati nello scambio culturale, sta a te individuarli.

Però tranquillo questi Hosts sono pochi e facilmente individuati ed espulsi da Workaway.

Una volta trovato un Host che ti ispira mettilo nella tua My List e continua la ricerca, è sempre meglio candidarsi per più di un Host.

Una volta che hai un po’ di Hosts nella tua lista personale puoi cominciare a mandare richieste di partecipazione.

Nelle richieste cerca di sembrare positivo e determinato ad aiutare, sii simpatico e onesto , specialmente sulle tue conoscenze della lingua utilizzata in quel paese, qui sotto eccoti un template da completare per aiutarti a contattare gli Hosts se il tuo inglese non e il massimo.

In questa tabella troverete un messaggio di richiesta di partecipazione in inglese diviso in frasi con rispettiva traduzione in italiano ( sono sicuro che tu voglia sapere che gli stai dicendo 😉 )

Hi There :). Copiate queste frasi per comporre una richiesta in inglese corretto ( non sara perfetto perche copiando e incollando qualche errore ci sarà ,ma sarà meglio di google translate ).

English Italian
Hi GuysCiao Ragazzi
I would really love to be part of your team Mi Piacerebbe davvero far parte della vostra squadra
I will be coming to ( nazione o citta ) in (month)Arriverò in (nazione città ) in (mese)
I’m a :easy going / positive / nature loving / person   qui potete usare google per aggiungere alcune vostre caratteristiche principali ma ricordate che loro controlleranno il vostro profilo, percio nella richiesta non volete sembrare pigri ma nemmeno riscrivere il vostro intero profilo. sono una persona : compiacente( easy going e difficile da tradurre ma in pratica vuol dire che non siete dei principini ma che vi adattate e non avete bisogno di un babysitter) / positiva / amante della natura
I always wanted Ho sempre voluto
visit (nazione citta )   Explore ( luogo , per esempio la foresta amazzonica)   to work in ( luogo, esempio una fattoria o Parigi )   to learn how to ( sport, attivita come parlare inglese o surfare) visitare (nazione citta )   Esplorare ( luogo , per esempio la foresta amazzonica)   lavorare ( luogo, esempio una fattoria o Parigi )   Imparare a ( sport, attivita come parlare inglese o surfare)
I can help you with vi posso aiutare
your Kids   the Farm   teaching Italian   looking after your dogs/ cats   painting and decorating your ( luogo esempio ostello) con i vostri bambini   nella fattoria   insegnando italiano   prendendomi cura dei vostri cani / gatti   dipingendo e decorando ( luogo esempio ostello
My english is not very good but i am eager to learn 🙂Il mio inglese non è molto buono però sono determinato ad imparare
I am  tidy and do not mind hard workSono ordinato/a e lavoro duro
I hope to hear from you soonspero di aver presto vostre notizie

E ovviamente finite con il vostro nome.

Non sarà perfetto ma vi darà una mano a cominciare.

Comincia L’avventura – Cosa aspettarsi e come comportarsi.

Una volta accordatisi con l’host preso l’aereo e arrivati al progetto di volontariato comincia l’avventura.

Il vostro primo progetto di volontariato all’estero è come il vostro primo lavoro, quando siete inesperti e non sapete come gira la giostra fare di più è meglio che fare di meno.

Se c’e qualcosa che vi disturba e che non capite non prendetela subito male, la differenza culturale e la barriera linguistica può portare confusione , siate aperti e positivi.

Molto probabilmente non sarete da soli , se avete dei dubbi parlatene con gli altri volontari.

Godetevela. Un giorno, tra molti anni, ripenserete alla volta in cui avete lasciato tutto e passato un mese lavorando in un ostello in Thailandia dando da mangiare a elefanti giganti, ripenserete a quei momenti quando ogni mattina vi facevate la doccia in una cascata nel mezzo della giungla e preoccupazioni come il lavoro e il futuro non vi sfioravano nemmeno…

Good Byes & Feedbacks

E’ finita, tre mesi sono passati , sembra ieri che siete arrivati in quella fattoria in Canada e ora dovete partire.

Solo voi sapete quello che avete passato e come vi ha cambiati ma ricordatevi di lasciare un feedback per aiutare futuri viaggiatori e ringraziare chi, condividendo la sua vita di tutti i giorni, ha cambiato la vostra per sempre.

Spero che questi consigli vi aiutino a rincorrere i vostri sogni.

Keep traveling

Simo

Potrebbero anche interessarti:

10 Lezioni di vita che ho imparato da Sei anni di Viaggio

Accessori da Viaggio | la lista completa

App per viaggiare | quelle che non devono mancare!